Sei in Gweb+

Lutto

Langhirano piange Bruno Damenti, da autista ad imprenditore

18 aprile 2020, 05:03

Langhirano piange Bruno Damenti, da autista ad imprenditore

Maria Chiara Pezzani

LANGHIRANO Giovedì la malattia si è portata via Bruno Damenti, volto molto conosciuto nel territorio di Langhirano, dove era sempre vissuto e dove, grazie anche al suo lavoro di autista per il trasporto scolastico, si era fatto apprezzare. Il 66enne era titolare insieme alla moglie Rosanna Pietrantoni dell’azienda per il noleggio di pullman «Dama Tour» con sede a Pilastro. Azienda che Damenti conduceva da più di trent’anni e che oggi conta 20 dipendenti. Un’attività che nel tempo aveva fatto prosperare: sono numerose infatti le collaborazioni dell’azienda con diverse realtà comunali per la gestione del trasporto scolastico, alle quali si sommano quelle in ambito turistico. Per 5 anni poi, Damenti era stato presidente del consorzio Travelbus. Tutto era iniziato nel 1987 con il primo pullmino per il trasporto scolastico guidato da Damenti. «Accompagnava i bambini delle scuole del comune di Langhirano – racconta la moglie Rosanna che oggi piange il marito insieme all’adorata figlia Valentina -. Molti di quei bambini li abbiamo ritrovati nel tempo adulti e sposati. Poi negli anni l’azienda si è ampliata e lui ha smesso di guidare i mezzi, era il jolly della situazione».

Lo scorso 7 marzo nella vita di Damenti irrompe la malattia e segue il lungo percorso ospedaliero. «Io per fortuna sto bene – spiega la moglie -, ho fatto la quarantena, seguita dall’Ausl. Bruno era un’anima bella, a cui piaceva tutto, sempre attento a rapportarsi con le persone in modo estremamente cordiale». Appassionato di motori, nel tempo libero Damenti era solito fare lunghi giri con il quad e spesso partecipava anche ai raduni. E poi gli piacevano le moto e andava ad assistere le gare di motocross. «Amava soprattutto la sua Castrignano, il posto dove è nato – spiega la moglie -. Dopo il matrimonio siamo andati a vivere a Langhirano, ma dieci anni fa siamo tornati qui nel suo paese. Era il suo più grande desiderio». Una persona apprezzata e benvoluta da tutti. A testimoniarlo centinaia di messaggi via social che hanno accompagnato il ricordo e le parole dell’amico Ugo Ugolotti che ne ha annunciato la scomparsa. «Il mostro ha preso anche te! – ha scritto Ugolotti -. Perdiamo tutti una persona affabile, buona, un gran lavoratore, un langhiranese di quelli per cui si è fieri di conoscerlo. Non è possibile. Saremo tanto vicini a Rosanna, non ti preoccupare!». Il post ha raccolto numerosi messaggi di persone che hanno espresso la propria vicinanza alla famiglia e dai quali emerge il ricordo che Damenti lascia in tutti coloro che lo hanno conosciuto.