Sei in Gweb+

LUTTO

La Valtaro piange Franco Bottini, storico bidello amato e rimpianto

23 aprile 2020, 05:03

La Valtaro piange Franco Bottini, storico bidello amato e rimpianto

GIORGIO CAMISA

 

 

SANTA MARIA DEL TARO Alle soglie del 90° compleanno se ne è andato lo storico operatore scolastico di Santa Maria del Taro Franco Bottini. Nella piccola comunità della frazione del comune di Tornolo era per tutti la memoria storica, l’amico sincero.

Nato e sempre vissuto a Santa Maria, da giovanissimo si mise subito al lavoro nelle faggete del Monte Penna: insieme ad alcuni coetanei aveva fatto per anni il taglialegna. Intere settimane, se non mesi, nel bosco: prima il taglio e poi il trasporto a valle dei tronchi e della legna da ardere e infine la vendita a commercianti dell’entroterra ligure. Nel 1970 il primo e tanto atteso impiego come operatore scolastico presso la scuola media Zani di Fidenza, un lavoro che aveva sempre sognato.

Quattro anni nella cittadina e poi i primi trasferimenti, prima a Bardi poi a Bedonia e infine il ritorno a casa, a Santa Maria del Taro, destinato nella sede scolastica della piccola frazione dove è rimasto ininterrottamente fino alla pensione. «Franco aveva un carattere straordinario, disponibile e generoso», dicono di lui gli scolari di quei tempi. Era lui che accendeva le stufe per il riscaldamento oppure si sostituiva agli insegnanti quando dovevano assentarsi per qualche minuto, prima della campanella andava all’ufficio postale a ritirare la posta.

«E poi distribuiva la focaccia fresca a tutti nell’ora di ricreazione. E a volte ci veniva a prendere quando marinavamo la scuola per andare a pescare nelle acque del Taro». Franco in gioventù era stato un ottimo cacciatore e spesso partecipava alle battute organizzate dai suoi compaesani ma la sua grande passione è stata fino all’ultimo quella di andare a funghi: conosceva le fungaie giuste e tornava con il cestino colmo di prelibati porcini, li puliva con estrema cura e poi li regalava ai suoi figli. Ha lasciato la moglie Lina, il figlio Luigino, la figlia Donatella e l’amatissimo nipote Simone.