Sei in Gweb+

SISSA

Addio a Daniele Amadei, farmacista con la passione del legno

14 maggio 2020, 05:06

Addio a Daniele Amadei, farmacista con la passione del legno

MICHELE DEROMA

SISSA - La comunità di Sissa non ha perso soltanto il suo farmacista. Perché Daniele Amadei era «un riferimento per tutti i cittadini», secondo la figlia Francesca: «Sapeva essere amico e confidente dei clienti, tanto che erano davvero in pochi a chiamarlo “dottore”. Per tutti era semplicemente Daniele».

Amadei si è spento martedì mattina, a 67 anni, all’ospedale Maggiore di Parma, dove si trovava ricoverato da diverse settimane per combattere contro la malattia che lo aveva colpito già nel 2017: ha affrontato quasi tre anni di lunghi e difficili cicli di terapie, sostenuto - ricorda la figlia - «dalla forza della propria grande fede e della presenza del Signore vicino a lui. Ed è stato proprio mio padre, in questi mesi complicati, a cercare di trasmettere forza e serenità alla nostra famiglia».

La vita di Daniele è stata legata, già dalla tenera età, a quella della farmacia storica di Sissa, acquisita dalla famiglia Amadei - originaria di Casalmaggiore - cinquantasei anni fa: a fianco del padre Mario, Daniele ebbe la possibilità di imparare le caratteristiche e i segreti di un mestiere da lui successivamente sempre interpretato «con grande onestà ed eleganza», hanno rilevato le sue collaboratrici nel centralissimo esercizio di via Matteotti.

La stessa farmacia in cui, a loro volta, sono cresciuti Luca e Francesca, i figli di Daniele e della sua amata moglie Nella, sposata nel 1979: proprio Francesca parla in particolare di «generosità e altruismo», come i valori che hanno sempre caratterizzato l’esistenza del padre, portandolo ad essere un importante esponente anche del volontariato locale, in particolare nella sezione comunale Avis di Sissa Trecasali – in cui Amadei era consigliere – e nel contesto parrocchiale, per cui l’uomo era attivo all’interno del consiglio pastorale. «Una sua grande passione fu il legno: mio padre è stato una sorta di “falegname mancato”», secondo Francesca, che oltre alle «sue importanti capacità nella ristrutturazione di mobili», ne ricorda due hobby particolari, «il collezionismo e la fotografia». I funerali di Daniele Amadei si svolgeranno nella chiesa di Sissa, sabato mattina, dalle 10, in forma strettamente privata come consentono le attuali normative: le spoglie del 67enne farmacista saranno successivamente tumulate nel cimitero del paese.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA