Sei in Gweb+

Spettacoli

Riaprono i cinema d'essai. Online

14 maggio 2020, 05:03

Riaprono i cinema d'essai. Online

MICHELE ZANLARI

Sandro Fantoni è l’esercente del cinema Edera di Treviso, una sala diventata speciale per la sua città. Speciale perché Sandro, in una vita di carriera, ha costruito un rapporto diretto con il suo pubblico: programmazione ricercata, newsletter consegnata di persona nelle buche delle lettere e sempre un sorriso in cassa. Oggi l’Edera è chiuso, come anche tutte le nostre sale a Parma, e deve confrontarsi con le possibilità che il lockdown concede alla ripresa dell’attività cinematografica. Prospettive che ci parlano di arene estive per luglio e agosto, riapertura delle sale al chiuso dai primi di settembre e sale virtuali gestite direttamente dai cinema. Ovvero, sale che vendono biglietti online per vedere film d’autore nuovi in streaming. A quest’ultima ipotesi Sandro ha risposto con una frase bellissima: «Noi esercenti dobbiamo, da sempre, convincere gli spettatori ad uscire di casa, non a restarsene sul divano». Bellissima, ma facciamo un passo indietro.

LA SALA VIRTUALE

Dai primi di marzo distributori, cinema indipendenti, grandi gruppi e sale di quartiere discutono sulla ripartenza. Uno dei punti centrali - e pure un po’ tardivo - è quello della sala virtuale. Per capirci: il nostro cinema di riferimento crea appuntamenti online con film nuovi o di repertorio, vende i biglietti, si accede con un computer o una tv collegata, mentre l’incasso viene diviso tra esercente, distributore e piattaforma. Piace come metodo a gestori e spettatori che riconoscono il valore della visione condivisa in una sala realmente riaperta? Non è certo la stessa cosa, come ci ha spiegato anche Sandro Fantoni. Diventa, però, un modo per tornare a parlare di cinema, incontrare quei film d’autore rimasti sospesi per due mesi e aiutare le nostre sale d'essai - Astra, D’Azeglio ed Edison - nel difficile cammino che porterà alla riapertura.

DUE PIATTAFORME

Negli ultimi dieci giorni sono nati due progetti per nuove piattaforme a cui parteciperanno tanti cinema; vediamo come funzionano.

Il 18 maggio Circuito Cinema, Lucky Red e Mymovies lanciano il progetto MioCinema a partire dalla vendita in prima visione dello strepitoso film di Ladj Ly «I miserabili». Forse il titolo d’essai più atteso della nuova stagione, che sarà disponibile insieme ad un catalogo di ben 15 film che hanno vinto la Palma d’oro. I cinema Astra e D’Azeglio aderiscono in collaborazione con il Comune di Parma, ripartendo così nella loro attività, nella speranza di poter riaprire anche le arene nei mesi estivi.

COME FUNZIONA

Come funziona? Vado sul sito MioCinema.it, inserisco email e cap, scelgo una delle due sale, acquisto «I miserabili» (a 7 euro) o un film già uscito ( a 3,90 euro) con carta di credito, lo guardo su pc e tv collegata. L’Astra presenta, in parallelo, un progetto insieme all’associazione «24 fps», già organizzatrice delle rassegne «Insostenibile» e «Questione di genere», affiancando alla sala virtuale di MioCinema un percorso di didattica con gli studenti, presentazioni, recensioni di approfondimento e utilizzo di tutto il ricavato per la realizzazione di una rassegna di anteprime all’interno dell’arena, oltre al finanziamento dei nuovi cicli di film e incontri che ripartiranno a settembre. Insomma, un biglietto venduto in sala virtuale per provare a far ripartire subito forte la programmazione della sala fisica.

Nei prossimi giorni un gruppo di esercenti e distributori, da Academy Two a Cineteca di Bologna passando per l’Anteo di Milano, presentano #iorestoinSALA, una piattaforma con modalità di vendita gestita dai cinema aderenti direttamente dal proprio sito - per Parma aderirà Solares Fondazione delle Arti con l’Edison, sempre nell’ambito di una collaborazione con l’assessorato alla Cultura e maggiormente dimensionata sulla sala fisica, con lo spazio virtuale che avrà lo stesso numero di posti dell’Edison e la selezione dei film curata dal programmatore, non dalla piattaforma.

Modalità simili, prezzi in linea, con qualche anteprima differente - Lucky Red mantiene su MioCinema anche l’esclusiva di «Matthias & Maxime», il nuovo titolo di Xavier Dolan - un partner comune in Mymovies e l’inedita partnership tra cinema e digitale. Non ancora un modo per «convincerci ad uscire di casa», ma un passo sul primo gradino di una scala che può restituirci gli sguardi condivisi davanti al buio di un grande schermo.