Sei in Gweb+

ANIMALI

Mucca uccisa dai lupi fra Panocchia e Traversetolo

16 maggio 2020, 05:06

Mucca uccisa dai lupi fra Panocchia e Traversetolo

TRAVERSETOLO

Nella notte tra mercoledì e giovedì una mucca di circa 5 anni, gravida di 7 mesi, è stata attaccata e uccisa dai lupi. L'animale si trovava in un recinto adiacente alla stalla, dove era stata portata per un problema ad un piede, in modo che potesse riprendersi, camminare su un terreno rispetto alla pavimentazione in cemento della struttura. È accaduto nell’azienda agricola «Martini Gianluca» nell’abitato di Panocchia. Ad accorgersi dell’accaduto è stato il vaccaro che verso le 4 di mattina è giunto nella stalla per iniziare la mungitura delle circa 90 vacche da latte presenti. Sembra che proprio il suo arrivo abbia spaventato gli animali, che dopo aver azzannato alla carotide la mucca stavano iniziando a cibarsi della parte posteriore.

Difficile sapere quanti lupi abbiano compiuto l’attacco. «Sono andato personalmente sul posto per verificare l’episodio - spiega Alberto Pazzoni, presidente di Atc PR4 -. La causa della morte è stata confermata dall’Ausl, chiamata dal proprietario. È il momento di sedersi intorno ad un tavolo ed affrontare la questione di questi branchi problematici. Gli episodi sono sempre più frequenti ed è necessaria la revisione della legge 157. Invito gli agricoltori a non lasciare nelle proprie concimaie o comunque nei pressi della stalle, animali morti o residui biologici come placente, perché possono attirare i lupi che prendono così l’abitudine di avvicinarsi alle stalle. Il patrimonio faunistico è stato depauperato in modo importante, lo vediamo nei censimenti. È necessario un controllo soprattutto nella pedemontana». m.c.p.