Sei in Gweb+

IL MERCATO

Le bancarelle? Restano in Ghiaia e in piazza Della Pace

20 maggio 2020, 05:05

Le bancarelle? Restano in Ghiaia e in piazza Della Pace

GIAN LUCA ZURLINI

Gira e rigira, alla fine le bancarelle del mercato della Ghiaia, dopo le numerose ipotesi finite in soffitta altrettanto rapidamente di quanto erano comparse, resteranno dove sono sempre state: nel cuore della città, in Ghiaia, appunto.

Con la novità che, per recuperare gli spazi ridotti dalle ordinanze antiassembramento emanate dalla Regione, ci sarà un altro «cuore» del mercato attorno al monumento a Verdi, con affaccio su via Garibaldi e occhiata su via Bodoni. Alla fine di frenetiche consultazioni, infatti, è stata questa l'ipotesi che ha trovato il consenso degli operatori per ovviare ai posteggi che verranno a mancare in Ghiaia, in via Carducci e in borgo della Cavallerizza.

CINQUE SPAZI DIVISI

Il mercato bisettimanale della Ghiaia, nella sua nuova versione, farà quasi certamente il suo esordio sabato. E sono cinque gli spazi, tutti recintati e con accessi controllati, in cui verrà suddiviso: la Ghiaia e borgo Romagnosi (in cui ci saranno 6/7 bancarelle), piazzale San Bartolomeo, borgo delle Cucine e tutta la nuova area pavimentata che dall'accesso al piazzale della Pilotta arriva fino all'ex parcheggio di via Bodoni e a via Garibaldi sotto alle due file di pioppi cipressini.

«SOLUZIONE CONDIVISA»

«Questa soluzione, alla fine, è quella che soddisfa maggiormente le esigenze di tutti e non comporta particolari disagi a nessuno, visto che ci sono aree già destinate da sempre a mercato e quelle nuove non hanno abitazioni attorno», è il commento dell'assessore al Commercio Cristiano Casa che sottolinea come anche il numero dei posteggi resti in questo modo sostanzialmente invariato. L'accordo, dopo che una dopo l'altra erano state bocciate le soluzioni dello stadio Tardini, di via Verdi, di piazzale Picelli e di viale Pasini, tutte contrastate a vario titolo dagli operatori o dai residenti nelle zone interessate, consentirà dunque di vedere ancora in Ghiaia le bancarelle, anche se in formato ridotto. E questo va incontro anche alle esigenze dei negozianti della piazza e dei borghi vicini che erano insorti di fronte alla possibilità di un trasloco al completo a tempo indefinito.

VIA ANCHE AI MERCATI RIONALI

Questa mattina in Giunta verrà approvato il nuovo regolamento per i mercati degli ambulanti in cui si recepiscono le direttive regionali per la sicurezza sanitaria delle aree mercatali. Compiuto questo passo, e siglata l'accettazione con presa visione da parte dei titolari delle bancarelle già da domani potranno tornare anche i mercati di quartiere, che sono tutti stati mantenuti nelle loro collocazioni tradizionali, ampliando soltanto la distanza fra le bancarelle presenti. Il primo a riprendere l'appuntamento dovrebbe così essere quello di via Pertini, seguito venerdì da piazzale Lubiana e sabato dalla «nuova» Ghiaia.

 

GIAN LUCA ZURLINI Gira e rigira, alla fine le bancarelle del mercato della Ghiaia, dopo le numerose ipotesi finite in soffitta altrettanto rapidamente di quanto erano comparse, resteranno dove sono sempre state: nel cuore della città, in Ghiaia,...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal