Sei in Gweb+

Lutto

Gli alpini piangono Eliseo Ronchini, morto a 55 anni

12 giugno 2020, 05:04

Gli alpini piangono Eliseo Ronchini, morto a 55 anni

Ha posato lo zaino a terra l’alpino Eliseo Ronchini, scomparso improvvisamente a causa di un malore all’età di 55 anni all’interno della sua abitazione. Ha suscitato profondo cordoglio, non solo nel parmense e nella confinante Lunigiana, dove era molto conosciuto, ma anche in numerosissime sezioni dell’Associazione nazionale alpini presenti lungo tutta la penisola, la morte prematura dell’assicuratore residente a Paroletta di Fontanellato: una vita, quella di Eliseo Ronchini, spesa a servizio del prossimo grazie anche all’attività all’interno della sezione provinciale dell’Ana dove ricopriva la carica di consigliere, di vicepresidente nonché di referente di zona dei gruppi della Val Stirone e della Valceno. Era un vero appassionato della montagna, Eliseo Ronchini, iscritto anche al Cai, tanto che appena poteva non perdeva occasione per recarsi sul nostro Appennino per un’escursione. «Siamo molto dispiaciuti per questa grande perdita - sottolinea il presidente della sezione provinciale Ana, Roberto Cacialli -. Eliseo era una persona gentile, gioviale, sempre presente e disponibile a partecipare agli eventi organizzati dalle consorelle: aveva molteplici interessi, tanto che faceva parte della redazione del nostro periodico, Parmalpina, per il quale scriveva numerosi articoli, spendendo molto del suo tempo nelle scuole della città e della provincia per parlare agli studenti degli avvenimenti della Grande Guerra, attività che porteremo avanti noi a maggior ragione ora che Eliseo non c’è più. Da grande sportivo qual era, ha accompagnato più volte il referente per lo sport della sezione ad incontri di livello nazionale. Eliseo ci mancherà tantissimo». Tra le passioni dell’assicuratore scomparso, oltre allo sport - partecipò ai Casta, le Olimpiadi degli alpini militari di sci alpinismo - figura anche la musica. «Eliseo era un amante dei cori di montagna e spesso andavamo insieme a vedere le opere. Una persona affabile, gioviale e cordiale» ricorda Carlo Alfieri, «La battaglia di Legnano» nel Club dei 27. Questo, infine, il ricordo di Gabriella Corsaro, vicepresidente regionale dell’Associazione emiliano romagnola dei cori e per un anno direttrice ospite del coro di Monte Orsaro. «Quando gli chiedevo di cantare, Eliseo spesso si rifiutava rispondendomi "canta il mio cuore". Una persona speciale che valorizzava il senso di squadra ed impegnato nella beneficenza». I funerali di Eliseo Ronchini si svolgeranno domani, alle 10,45 nella chiesa di Santa Croce a Fontanellato. M.L.