Sei in Gweb+

Salsomaggiore

Mariù, parrucchiera: «Così ho salvatoquell'uomo che stava morendo»

05 luglio 2020, 05:06

Mariù, parrucchiera: «Così ho salvatoquell'uomo che stava morendo»

«Non ho mai frequentato lezioni di primo soccorso ma quando ho saputo di quell'uomo a terra privo di sensi che rischiava di morire non ci ho pensato un attimo e sono corsa a praticargli un massaggio cardiaco in attesa dell'arrivo dei soccorsi»: a raccontarlo non la voce rotta dall'emozione è Mariù Marchi, parrucchiera di via Verdi, che nella mattinata di venerdì ha contribuito in modo determinante a salvare la vita ad un 83enne, colpito da arresto cardiaco, che ora si trova ricoverato all'ospedale di Vaio.

«È passata una donna davanti al mio negozio urlando di chiamare i soccorsi perché c'era un uomo a terra che stava morendo – afferma con voce ancora tremante per l'emozione Mariù Marchi – . Sono corsa fuori dal negozio e a poca distanza ho visto l'uomo a terra: quando l'ho raggiunto non respirava e non c'era battito nel polso. Non ci ho pensato due volte e, nonostante non abbia mai seguito lezioni di primo soccorso, ho iniziato, per quanto meglio potessi, a praticargli un massaggio cardiaco. Sono andata avanti fino a quando non ha dato cenni di ripresa cominciando a tossire. Avrei voluto mettergli sotto la testa un cuscino ma poi ho pensato che forse non lo avrebbe aiutato a respirare meglio». Tutto questo sotto gli occhi terrorizzati della moglie dell'83enne, mentre qualcuno allertava i soccorsi e in via Verdi sono giunte un'ambulanza dell'Assistenza pubblica di Salsomaggiore, con l'infermiere a bordo, e l'Automedica da Fidenza che hanno preso in carico l'uomo.

«Una volta stabilizzate le condizioni dell'83enne, i soccorritori si sono complimentati con me perché se fossero passati ulteriori, preziosi minuti probabilmente non ce l'avrebbe fatta – prosegue la parrucchiera –. La moglie mi ha ringraziato tantissimo e anche questa mattina (ieri per chi legge, ndr) è venuta in negozio per aggiornarmi sulle condizioni del marito. Sono orgogliosa di quello che ho fatto ed emozionata ma non mi sento un'eroina: un aiuto me lo ha dato Dio. Ora però penso che mi iscriverò a qualche corso di primo soccorso».

M.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

«Non ho mai frequentato lezioni di primo soccorso ma quando ho saputo di quell'uomo a terra privo di sensi che rischiava di morire non ci ho pensato un attimo e sono corsa a praticargli un massaggio cardiaco in attesa dell'arrivo dei soccorsi»: a...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal