Sei in Gweb+

LUTTO

Elge, governante di Villa Magnani: cucinò per Montale e Margaret d'Inghilterra

14 luglio 2020, 05:01

Elge, governante di Villa Magnani: cucinò per Montale e Margaret d'Inghilterra

STEFANIA PROVINCIALI

TRAVERSETOLO È scomparsa nella sua casa di Bannone di Traversetolo, all’età di 99 anni, Elge Gazza, la governante di Luigi Magnani. Per lungo tempo aveva lavorato nella Villa di Mamiano, preparando pranzi memorabili per i celebri ospiti del collezionista, che amava circondarsi di intellettuali ed appassionati d’arte, occupandosi di quella casa così speciale.

Era stata al servizio di Luigi Magnani insieme a Virginio Terenziani, mancato pochi mesi fa. Entrambi nella vita della villa avevano avuto un posto importante. A lei il compito di allettare gli ospiti con le sue specialità. Uno degli ultimi pranzi preparati era stato quello per Margaret d’Inghilterra, sorella della regina Elisabetta, nel settembre 1984, dopo che la principessa aveva molto ammirato la collezione di Luigi Magnani, evidenziando le affinità con le raccolte reali inglesi, in particolare davanti al rarissimo dipinto di Gentile Fabriano. Un pranzo quella volta meditato e scelto ad arte che prevedeva brodo consommé, soufflé di tagliatelle, anitrine in salmì, gelato di nocciole. Era stata la signora Eugenia Rocca, madre di Luigi Magnani e originaria di Chiavari, a insegnare a Elge molte ricette della tradizione ligure ascoltando nel contempo musica operistica che la signora Magnani molto amava.

Elge era anche la custode degli antichi corredi della villa e, con grande professionalità e amore per il proprio lavoro, provvedeva alla casa che via via si andava popolando di capolavori d’arte degni di un grande museo e di arredi superbi, affidati alla sua cura.

Rimasta vedova molto giovane con tre figli piccoli, Elge Gazza aveva iniziato a lavorare nel giardino della villa, facendosi ben presto apprezzare e passando al servizio in villa, fino a diventarne la governante.

Fu lei, insieme a Terenziani, a restare accanto a Luigi Magnani nei difficili mesi della malattia, fino alla morte, avvenuta nel novembre 1984.

Su indicazione dello stesso Magnani, aveva cominciato ad annotare nelle pagine di un quaderno i piatti serviti agli ospiti, per evitare di ripetere lo stesso menù quando questi fossero tornati.

Un quaderno che nel tempo è divenuto ricco di ricette e curiosità culinarie ed insieme ha permesso di raccogliere preziose informazioni sugli ospiti che giungevano e sui pranzi serviti, realizzati con grande velocità e maestria.

A Villa Magnani infatti gli ospiti arrivavano spesso a sorpresa ed era Elge che provvedeva non solo alla cucina ma anche a preparare le camere da letto, con i letti Impero e le lenzuola cifrate.

Rimane leggendaria la sua marmellata di cedro, ottenuta con una ricetta antica, dalle secolari piante di agrumi della villa, servita per la colazione nella loggia ed apprezzatissima dal poeta Eugenio Montale, spesso ospite di Magnani con il quale era solito assistere alle prime del Teatro Regio. Lo scrittore Riccardo Bacchelli aveva invece un debole per il fagiano cucinato da Elge, di cui era solito chiedere il bis.

Passata alle dipendenze della Fondazione Magnani-Rocca, dopo la scomparsa di Luigi Magnani, Elge restò per molto tempo a lavorare al cospetto dei capolavori conservati nella villa, felice di potersi occupare ancora di quella casa che tanto amava.

STEFANIA PROVINCIALI TRAVERSETOLO È scomparsa nella sua casa di Bannone di Traversetolo, all’età di 99 anni, Elge Gazza, la governante di Luigi Magnani. Per lungo tempo aveva lavorato nella Villa di Mamiano, preparando pranzi memorabili per i...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal