Sei in Gweb+

IL CASO

Treno rumoroso di notte, interviene Arpae

18 luglio 2020, 05:04

Treno rumoroso di notte, interviene Arpae

ISABELLA SPAGNOLI

 

 

Sembra esserci uno spiraglio di luce per il signor Roberto Massa che nei giorni scorsi aveva contattato il nostro quotidiano per esporre un problema che continua ad influire sulla qualità della sua vita e su quella di tanti altri residenti della zona stazione.

«Buongiorno, mi chiamo Roberto Massa e mi rivolgo a voi perché ho un problema che ormai dura da tempo e che non si riesco a risolvere in nessuna maniera - aveva scritto Massa alla Gazzetta - . Abito vicino alla stazione e come altri residenti della zona sono tormentato da tempo dal rumore di un treno che rimane acceso tutta la notte, impedendomi di dormire. Anzi, ora i treni sono due, visto che se ne è aggiunto un altro sul binario 5. Ho chiesto ad addetti della stazione il perché rimassero accesi tutta la notte ma non mi hanno saputo rispondere. Si tratta di nuovissimi treni Hitachi Rail per i quali è stato fatto un contratto da 575 milioni di euro. Mi chiedo: perché devono essere lasciati accesi tutta la notte?.

Io devo fare assistenza a mia madre di 93 anni - continua a spiegare il lettore - che ha necessità di trasfusioni e il rumore dei treni non mi permette di dormire, francamente non posso permettermelo».

Come pensa di agire ora?

«Farò denuncia formale al Comando provinciale dei carabinieri per disturbo alla quiete pubblica. Inoltre sto coinvolgendo organi di stampa per indagare il motivo per cui i treni della Hitachi Trail non possono essere spenti come tutti gli altri. Siamo in 700 persone a subire questo disagio che ci assilla, chi di dovere intervenga subito, cortesemente».

L’Arpae (agenzia prevenzione ambiente energia Emilia Romagna) risponde dicendo di aver preso in carico il problema provvedendo, nel rispetto delle procedure, ad attivare il Comune, circostanziando la situazione dell’utente e chiedendo che venga motivata dal gestore del trasporto la tenuta in funzione dei sistemi di bordo del treno in sosta notturna preclusa ai passeggeri, che sembra ingiustificata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ISABELLA SPAGNOLI Sembra esserci uno spiraglio di luce per il signor Roberto Massa che nei giorni scorsi aveva contattato il nostro quotidiano per esporre un problema che continua ad influire sulla qualità della sua vita e su quella di tanti...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal