Sei in Gweb+

Dramma

Fidenza, avvolto dalle fiamme mentre prepara il barbecue sul balcone

20 luglio 2020, 05:07

Fidenza, avvolto dalle fiamme mentre prepara il barbecue sul balcone

Una fiammata, le urla, sempre più strazianti. Prima di una persona, poi di quelle arrivate di corsa intorno. Poi tante sirene nel silenzio del mezzogiorno estivo assolato: quelle dei pompieri, dell'ambulanza, dell'automedica, dei carabinieri.

Molta paura e molto trambusto ieri, all’ora di pranzo, in via Boccaccio, nella zona dell’ex ospedale di via Borghesi, dove un 42enne di nazionalità marocchina, è rimasto seriamente ustionato, mentre era intento a preparare il barbecue sul balcone di casa, per una grigliata in compagnia. L'uomo ha riportato ustioni sul 70 per cento del corpo ed è stato trasferito al Maggiore di Parma. Le condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. Una domenica che avrebbe dovuto garantire relax, allegria e cose appetitose da mangiare si è trasformata, dunque, in una frazione di secondo in un dramma.

Il 42enne si trovava sul balcone della sua abitazione e stava allestendo il barbecue, quando pare abbia usato un liquido infiammabile, forse dell’alcol, per accendere il fuoco, ma è stato investito immediatamente dalle fiamme, che lo hanno avvolto.

In suo aiuto sono accorse altre persone che erano in casa, in attesa dell’arrivo dei mezzi dei soccorso. Sul posto sono arrivate immediatamente a sirene spiegate l’automedica e l’ambulanza: il medico ha prestato le prime cure all’uomo, che presentava ustioni in gran parte del corpo. Dopo averlo stabilizzato ne ha disposto il trasferimento in ambulanza a Parma, dove è stato ricoverato.

Sul posto si sono portati anche i Vigili del fuoco di Fidenza, allertati da alcuni residenti, quelli che per primi che hanno visto levarsi il fuoco e sentito le urla. Quando sono arrivati i pompieri il rogo era già stato domato. È intervenuta anche una pattuglia di carabinieri di Fidenza, per i rilievi e per accertare le cause dell’incidente.

Per le tradizionali grigliate dei giorni d’estate la raccomandazione di tutti è quella di sempre: vanno gestite soltanto da chi ne è esperto, altrimenti possono rivelarsi trappole altamente pericolose.

r.c.

 

Una fiammata, le urla, sempre più strazianti. Prima di una persona, poi di quelle arrivate di corsa intorno. Poi tante sirene nel silenzio del mezzogiorno estivo assolato: quelle dei pompieri, dell'ambulanza, dell'automedica, dei carabinieri....

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal