Sei in Gweb+

Scomparso

E' morto Mauro Rizzi, lo speaker dello sport di Parma

22 luglio 2020, 05:04

E' morto Mauro Rizzi, lo speaker dello sport di Parma

GIAN LUCA ZURLINI

Con il suo sorriso e le sue battute fulminanti Mauro Rizzi, scomparso nei giorni scorsi a 77 anni a causa di una malattia ch lo aveva colpito un anno fa, era il prototipo della parmigianità.

Ma era anche una figura molto nota in città sia nel mondo dello sport che in quello del lavoro. Si può infatti dire che Mauro Rizzi fosse "la voce" degli sport di Parma. Nel tempo infatti, grazie al suo timbro chiaro e particolarmente incisivo, è stato lo speaker di tutti gli sport di squadra di vertice di Parma: memorabile in particolare il periodo in cui al PalaRaschi scandiva le formazioni e quindi i punti nell'annata del Grande Slam della Maxicono nel 1989/90. Ma per tre anni è stato anche la voce del Tardini e in precedenza all'Europeo per il Parma baseball. Sportivo a tutto tondo, aveva giocato a basket con la Salvarani negli anni Sessanta e poi era rimasto con incarichi dirigenziali prima nel Rapid di Ivano Avanzini e quindi con la Cbm del cavalier Buratti. In seguito è stato dirigente anche dell'Aran Group di softball, del Cariparma baseball e infine della Farma Crocetta. Sul lavoro, invece, la sua figura è legata alla storica sede dell'esattoria comunale in via Carducci, all'epoca gestita da Banca Monte, in cui è rimasto per oltre 30 anni, scalando tutti i gradini della carriera fino a concluderla come capufficio e facendosi benvolere da tutti per la sua cortesia e disponibilità nei confronti delle persone. Era presente anche alla drammatica rapina conclusasi con la morte del rapinatore che ci fu negli anni Ottanta. Mauro Rizzi, i cui funerali si sono svolti in forma privata, lascia la moglie Anna Maria, i figli Andrea e Nicoletta e il fratello Sandro, anch'egli notissimo nel mondo dello sport parmense.