Sei in Gweb+

Borgotaro

San Rocco gremita per il rosario di Anastasia e Franco

24 luglio 2020, 05:06

San Rocco gremita per il rosario di Anastasia e Franco

FRANCO BRUGNOLI

 

Una preghiera per mamma e papà. E il santo rosario per Anastasia Rossi e Franco Dellapina ha riunito la comunità attorno al figlio 13enne.

Nella piccola chiesa di San Rocco a Borgotaro, a pochi metri dalla casa con le rose, ieri sera in tanti hanno atteso fuori con le mani congiunte. Una preghiera guidata dal parroco don Primo Ruggeri, da quell'altare dove Anastasia e Franco si erano sposati il 10 giugno del 2006.

E questo ritorno trafigge il cuore. Già al pensiero di oggi quando alle 14,30 si terranno i funerali: l'infinito e ultimo abbraccio del figlio. Accanto a lui il nonno materno Enrico, la zia Alessandra, la nonna paterna Anna, lo zio Simone con Martina, i cugini e gli altri parenti più stretti: i primi banchi saranno per loro e chi non potrà entrare attenderà fuori, nella preghiera per Anastasia e Franco.

Una preghiera molto attesa: ieri sera c'era tutto il paese, dai colleghi di lavoro agli amici, dalle associazioni di volontariato ai cittadini. Purtroppo la chiesa di San Rocco ha potuto accogliere (anche in considerazione delle disposizioni anti-covid), soltanto una piccolissima parte delle persone presenti. Oltre a don Primo Ruggeri, c'era monsignor Angelo Busi, don Matteo Di Paola e il cappellano dell’ospedale don Renzo Corbelletta.

In segno di rispetto per il profondo dolore delle famiglie, il sindaco Diego Rossi per oggi ha proclamato il lutto cittadino, perché tutta la comunità è rimasta particolarmente colpita e scossa da questa tragedia: bandiere a mezz’asta su tutti gli edifici pubblici ed in particolare, la sospensione di ogni attività, dalle 14 alle 16,30.

Anche la Cgil aderendo alla proclamazione del lutto cittadino in segno di rispetto e di profonda partecipazione al dolore delle famiglie e dell'intera comunità borgotarese per la giornata di oggi, in concomitanza delle celebrazioni delle esequie, la Camera del Lavoro di Borgotaro osserverà la chiusura dei propri uffici nel centro della Valtaro.

Sarà un addio commosso, immerso in quel silenzio pieno di domande. E negli occhi, l'immagine di Anastasia, la bella e brava infermiera all'ospedale Santa Maria, ma soprattutto mamma esemplare e una grande amica per chi poteva meritarlo. Una donna di 34 anni che si è sacrificata tanto per il suo bimbo adorato, per la famiglia e per gli altri. Lei che fino a mezzanotte meno dieci tra mercoledì e giovedì scorso ha risposto ai messaggi sul telefono. E che dopo poco si è spenta nella follia: con un colpo al petto per mano del marito Franco, che ha imbracciato la carabina da caccia e non le ha lasciato più respiro. Poi, puntandosi quel fucine all'altezza del mento ha messo fine anche alla sua vita. Un omicidio suicidio, davanti alla ricchezza infinita di avere un figlio. Che ora in tutto e per tutto non dovrà essere mai lasciato solo.

Oggi le bare entreranno in chiesa, prima una e poi l'altra: Anastasia dopo la cerimonia sarà cremata per riposare e ricongiungersi con mamma Sandra, morta di malattia quando lei era adolescente.

 

FRANCO BRUGNOLI Una preghiera per mamma e papà. E il santo rosario per Anastasia Rossi e Franco Dellapina ha riunito la comunità attorno al figlio 13enne. Nella piccola chiesa di San Rocco a Borgotaro, a pochi metri dalla casa con le rose, ieri...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal