Sei in Gweb+

AMMINISTRATIVE

Cinque Comuni alle urne a settembre: prime manovre fra le liste

27 luglio 2020, 05:05

Cinque Comuni alle urne a settembre: prime manovre fra le liste

Doveva essere in primavera, poi il Covid - come si sa - ha stravolto i piani. Ma ora che l'emergenza sta rientrando e si sta tornando pian piano alla normalità è ora di tornare anche a parlare di elezioni. Il 20 e 21 settembre prossimi, infatti, i cittadini di 5 Comuni del Parmense saranno chiamati alle urne per rinnovare il loro sindaco.

Tre Comuni vanno al voto perché sono passati cinque anni dalle ultime elezioni amministrative: Fontevivo, Soragna e Varano Melegari. Due invece perché, negli ultimi mesi del 2019, il Comune ha «perso» il sindaco. A Pellegrino Luca Graffi è decaduto a novembre dello scorso anno per le dimissioni firmate da sette consiglieri comunali, quattro di maggioranza e i rimanenti dell’opposizione.

Storia diversa per Palanzano: era sempre il novembre dello scorso anno quando il terzo mandato del sindaco Carlo Montali, già amministratore a Palanzano dal 1999 al 2009, è terminato molto prima della sua naturale scadenza. Montali, a soli cinque mesi e mezzo dalle elezioni, aveva ricevuto la comunicazione della sua decadenza dalla Prefettura a causa dell'accertata «ineleggibilità». Motivo, la condanna per reati previsti nella Legge Severino, come quello di corruzione aggravata per atti contrari ai doveri d’ufficio, per la quale Montali non aveva mai richiesto la riabilitazione.

Diversa però la sorte della «reggenza» dei due Comuni di montagna. Se la macchina amministrativa di Pellegrino è stata affidata al commissario prefettizio Antonino Carlo, il Comune di Palanzano non è stato commissariato: l’Amministrazione sta proseguendo il suo lavoro retta dal vicesindaco Saverio Cicchella, che ha avuto l’incarico di traghettare l’ente locale fino alle nuove elezioni di settembre.

Nei servizi che vi proponiamo ecco dunque il punto, a due mesi dal voto. Se è ufficiale la ricandidatura di Restiani a Varano, il primo cittadino di Fontevivo Fiazza non ha ancora sciolto le riserva ma sembra molto probabile la sua intenzione di voler portare avanti il lavoro fatto in questi cinque anni. Clima già infuocato, invece, a Soragna per scegliere il candidato alla successione di Iaconi Farina, non ricandidabile perché reduce da due mandati consecutivi.

r.c.

 

Doveva essere in primavera, poi il Covid - come si sa - ha stravolto i piani. Ma ora che l'emergenza sta rientrando e si sta tornando pian piano alla normalità è ora di tornare anche a parlare di elezioni. Il 20 e 21 settembre prossimi, infatti, i...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal