Sei in Gweb+

MERCATO

Borgotaro, bancarella con armi: denunciato

28 luglio 2020, 05:07

Borgotaro, bancarella con armi: denunciato

FRANCO BRUGNOLI

BORGOTARO - L’ultima edizione del mercatino dell’antiquariato di Borgotaro, svoltosi domenica scorsa, è stato un vero successo, al di là di ogni aspettativa, sia come presenze di visitatori, sia come numero di bancarelle.

Ma in una delle bancarelle i carabinieri hanno trovato e sequestrato alcune armi.

I carabinieri della stazione di Borgotaro, che fa capo alla locale Compagnia, nel corso di un servizio di controllo del territorio, per la prevenzione di reati e per il rispetto delle norme sul distanziamento sociale, nelle aree interessate al mercatino di viale Bottego e strade collegate, si sono accorti che, in una bancarella, erano poste in mostra e quindi in vendita, varie armi.

Hanno così deciso di approfondire il controllo e hanno scoperto che tutte le armi, esposte in questo stand, risultavano detenute illegalmente e poste appunto in vendita senza alcuna autorizzazione.

«Sembrava di trovarsi di fronte ad una vera e propria armeria - hanno spiegato i militari - ma illegale: tre fucili ad avancarica, quattro pistole a cane esterno, una sciabola, quattro baionette, tre pugnali ecc. Armi che, pur se antiche, erano perfettamente funzionanti».

I carabinieri così hanno denunciato alla Procura di Parma il titolare della bancarella, un 70enne parmense e hanno posto sotto sequestro penale, tutte le armi.

Non è escluso possano essere state acquistate da persone non proprio «immacolate» e che avrebbero potuto essere utilizzate per commettere reati senza che si potesse risalire ai responsabili, trattandosi di armi mai denunciate e dunque non presenti in nessuna banca dati.

Il 70enne si è dichiarato stupito, sia della denuncia a suo carico, sia del sequestro, in quanto ha candidamente confessato ai militari che le stesse erano già state poste in bella mostra, nel suo stand, in tantissime altre città, senza che nessuno gli avesse mai contestato tale illegalità.

Possiamo concludere che, ancora una volta, il costante controllo e l’attenzione dei carabinieri di Borgotaro, è stato determinante per la prevenzione di reati nel territorio valtarese: queste armi, se acquistate, sarebbero rimaste in Valtaro e, potenzialmente, come si diceva, utilizzate per commettere delitti. Purtroppo la recente cronaca dimostra come il possesso delle armi (a maggior ragione se clandestine come quelle sequestrate), può portare al compimento di reati.

 

FRANCO BRUGNOLI BORGOTARO - L’ultima edizione del mercatino dell’antiquariato di Borgotaro, svoltosi domenica scorsa, è stato un vero successo, al di là di ogni aspettativa, sia come presenze di visitatori, sia come numero di bancarelle. Ma in...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal