Sei in Gweb+

Felino

San Michele, derubato in casa da un finto carabiniere

02 agosto 2020, 05:07

San Michele, derubato in casa da un finto carabiniere

FELINO Sono sempre più spesso gli anziani ad essere presi di mira, in modo davvero subdolo, dai truffatori che escogitano mille modi per entrare nelle loro case al fine di mettere a segno il furto.

L’ultimo episodio è di pochi giorni fa con due casi, uno a Felino e l’altro a San Michele Tiorre.

Nelle scorse settimane si erano verificati casi, come a Sala Baganza, in cui un finto tecnico di Iren chiedeva all’anziano di turno la possibilità di entrare in casa per verificare la qualità dell’acqua per escludere la presenza del Covid.

E ora, al finto tecnico di Iren si è aggiunto anche un finto carabiniere il quale, con tanto di pettorina, aveva il compito di tranquillizzare l’anziano, rassicurandolo anzi con la propria presenza a garanzia dell’intervento.

Il primo tentativo però è andato male.

Infatti la persona contattata a Felino in via Roma suonando al campanello non ha abboccato e non ha aperto ai due malfattori.

Meglio è andata a questi ultimi a San Michele Tiorre. Nella frazione felinese, una volta suonato il campanello dell’abitazione, il finto carabiniere ha convinto la persona in casa che si trattava di un intervento reale e necessario per verifiche sull’impianto idraulico e l’ignaro cittadino ha tranquillamente aperto la porta ai due balordi.

Il finto tecnico ed il finto carabiniere, forse spruzzando dello spray sul viso dell’anziano lo hanno stordito, convincendolo a farsi consegnare soldi e valori.

I due, terminato il fantomatico intervento, si sono allontanati facendo perdere presto le loro tracce.

All’anziano truffato non è rimasto che rivolgersi alle forze dell’ordine, carabinieri e polizia locale Pedemontana, per denunciare l’accaduto.

Le forze dell’ordine invitano la cittadinanza a prestare la massima attenzione, evitando di aprire le porte di casa a cuor leggero, ma chiedendo via citofono riferimenti precisi e nel caso contattare direttamente 112 per avere conferme sull’operato dei militari.

M.Mor.

 

FELINO Sono sempre più spesso gli anziani ad essere presi di mira, in modo davvero subdolo, dai truffatori che escogitano mille modi per entrare nelle loro case al fine di mettere a segno il furto. L’ultimo episodio è di pochi giorni fa con due casi,...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal