Sei in Gweb+

INTERVENTO

Sorbolo: adolescenti indisciplinati, Cesari coinvolge i genitori

di Christian Marchi -

05 settembre 2020, 05:05

Sorbolo: adolescenti indisciplinati, Cesari coinvolge i genitori

SORBOLO MEZZANI «Ai genitori dei ragazzi indisciplinati di Sorbolo Mezzani consiglio di chiedere ai loro figli lo scontrino delle spese effettuate per capire come e dove utilizzano i soldi delle paghette». Questa la proposta del sindaco di Sorbolo Mezzani Nicola Cesari che intende così suonare ben più di un campanello d’allarme per i genitori degli adolescenti di Sorbolo Mezzani visto che, nelle ultime settimane, i giovanissimi sorbolomezzanesi si sono resi protagonisti di comportamenti sopra le righe in paese e nei paesi vicini, ultimo episodio la grigliata a base di alcool e schiamazzi in un parco di Sorbolo Levante (Brescello).

«Tracciare le spese dei ragazzi – aggiunge Cesari – sarebbe un metodo molto efficace per capire che fine fanno certe somme e comprendere anche se c’è qualche esercizio commerciale che non rispetta le normative, ad esempio quelle sul divieto di vendita di alcolici ai minorenni».

L’amministrazione intende intervenire in maniera decisa: «Aumenteremo i controlli, specie nei parchi pubblici, per evitare assembramenti a maggior ragione visto l’avvicinarsi del periodo autunnale, e proporremo ai commercianti un patto di collaborazione con l’amministrazione affinché possano essere segnalate situazioni pericolose sul piano della sicurezza e della salute dei ragazzi. La nostra è un’amministrazione che crede fortemente nei giovani, gli investimenti per loro sono numerosi, e ci dispiace ogniqualvolta dobbiamo intervenire con i servizi sociali e la giustizia. Anzi, prima di arrivare a questo punto estremo, cerchiamo continuamente di avvertire i genitori, anche sui social, affinché si possano aprire serie discussioni in famiglia».

Le proposte del sindaco vogliono dare una svolta a situazioni sempre più fuori controllo nei parchi pubblici. «Ricevo lamentele alle due o alle tre di notte da parte di cittadini che mi dicono di non riuscire a prender sonno a causa di assembramenti, urla e schiamazzi nei vari parchi pubblici del territorio di Sorbolo Mezzani. Le segnalazioni arrivano da via Mauri, dal centro sportivo e da piazza Belli a Mezzano Inferiore e dal parco Cecilia (dove a breve taglieremo la siepe) dal parco Avis-Cri, dalla zona della scuola materna, dell’asilo nido e della casa protetta di via Beethoven e dal centro sportivo a Sorbolo. Ci sono state liti, danneggiamenti e riscontriamo la totale assenza di senso civico: nonostante vi siano bidoni pubblici ovunque, vengono abbandonati molti rifiuti. C’è poi il tema del cosa bevano e cosa fumino i nostri ragazzi visto che a terra gli operai del Comune ed i volontari Auser, ai quali va il mio ringraziamento per l’opera di pulizia, hanno trovato bottiglie di birra ed alcolici vari. Vorremmo capire se tutto ciò i ragazzi se lo portano al parco da casa, e quindi con una corresponsabilità da parte dei genitori, oppure se tra gli esercizi commerciali del paese ci sia qualcuno che vende alcolici anche ai minorenni. Purtroppo abbiamo accertato anche l’uso di sostanze stupefacenti. Per questo chiedo ai genitori maggiori controlli dei loro figli e propongo di farsi rendicontare, scontrino alla mano, le spese che effettuano».