Sei in Gweb+

PARMA

La cappella dei caduti in Duomo: a novembre via al restauro

24 settembre 2020, 05:02

La cappella dei caduti in Duomo: a novembre via al restauro

LUCA MOLINARI

Partiranno simbolicamente, a inizio novembre i restauri alla cappella dei caduti della Prima guerra mondiale della Cattedrale.

L’intervento, dal costo complessivo di 150mila euro, dovrebbe concludersi nel giro di sei mesi ed è finanziato da Bper Banca e tramite i fondi dell’Otto per Mille. Ieri pomeriggio è avvenuta la presentazione dei lavori proprio all’ingresso della cappella - la terza sulla destra dall’ingresso della Cattedrale - voluta dal vescovo Guido Maria Conforti a ricordo dell’immane strage avvenuta oltre 100 anni fa (le lapidi al suo interno riportano i nomi di tutti i cinquemila caduti della nostra città e della intera diocesi). Le pitture murali, eseguite tra il 1918 e il 1923, sono opera di Biagio Biagetti, primo direttore dei musei vaticani e fondatore del primo laboratorio vaticano per il restauro di opere d’arte. Già nel corso del 2018 la Fabbriceria del Duomo aveva promosso svariate iniziative e concerti per raccogliere fondi, ora, «grazie a Bper e ai fondi dell’Otto per Mille - ha spiegato Sauro Rossi, presidente della Fabbriceria del Duomo - riusciremo a realizzare un intervento atteso da tempo, su una cappella che riveste un grande significato simbolico». Una volta montati i ponteggi verranno messi in sicurezza gli intonaci, risolti i problemi di natura strutturale e recuperata la superficie pittorica. Marco Bonezzi, direttore regionale Emilia Ovest di Bper Banca, ha affermato: «Parma 2020+21 è ripartita e come Bper Banca volevamo dare un segnale di vicinanza e sostegno alla città. I restauri di questa cappella tanto cara ai parmigiani ci sono parsi un’occasione unica». Parole ribadite da Eugenio Tangerini, responsabile delle relazioni esterne di Bper Banca. Il vescovo Enrico Solmi ha sottolineato come la cappella dei caduti raccolga «la memoria e il dolore delle tante famiglie che hanno perso dei componenti durante la Prima guerra mondiale. Si tratta quindi di un restauro che tocca l’intera comunità diocesana, dall’Appennino al Po». «Ci piacerebbe intitolare questa cappella ai caduti anche alla pace», ha annunciato monsignor Solmi.

 

LUCA MOLINARI Partiranno simbolicamente, a inizio novembre i restauri alla cappella dei caduti della Prima guerra mondiale della Cattedrale. L’intervento, dal costo complessivo di 150mila euro, dovrebbe concludersi nel giro di sei mesi ed è...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal