Sei in Gweb+

VAL PARMA

Funghi sequestrati, ce n'erano anche 4 velenosi

di Antonio Rinaldi -

28 settembre 2020, 05:08

Funghi sequestrati, ce n'erano anche 4 velenosi

CORNIGLIO Ancora un sequestro record di funghi è avvenuto sabato in Alta Val Parma. I Carabinieri forestali della stazione Lagdei in due sessioni di controlli, una al mattino e una al pomeriggio hanno sequestrato in tutto 95 kg di porcini che i cercatori avevano trovato e stavano portando a casa in violazione delle norme di raccolta.

La violazione principale rilevata è stata quella legata all’eccesso di peso, con diversi fungaioli intercettati (e multati) che si avvicinavano ai 10 kg di raccolto (rispetto ai 3 consentiti), ma era presente anche qualche cercatore senza permesso.

I funghi sequestrati, come da prassi, sono stati poi venduti ai ristoranti del territorio che hanno sottoscritto apposita convenzione a inizio anno.

Da sottolineare che durante il controllo micologico che è avvenuto appena dopo il sequestro, alla Pro loco di Bosco, è emersa la presenza nei cestini anche di 4 ovuli di Amanita muscaria.

L’Amanita muscaria è un fungo velenoso, anche se non mortale, che avrebbe sicuramente causato problemi a chi li aveva incautamente raccolti. Alla luce di questo, vale sempre più la pena ricordare a tutti i fungaioli di usare la massima attenzione e di usufruire dei servizi di certificazione micologica attivati sul territorio: il servizio di riconoscimento micologico alla Proloco di Bosco attivo il martedì e il sabato dalle 10 alle 15 (attivato da Consorzio montano e Comune di Corniglio fino al 18 ottobre) e quelli degli ispettorati micologici AUSL per il quale si possono trovare orari e sedi nella sezione «Come fare per» alla voce «le attività degli ispettorati micologici a Parma e provincia».