Sei in Gweb+

LA STORIA

Il giovane cantautore fidentino Pacifico: «Una canzone per papà»

02 ottobre 2020, 05:03

Il giovane cantautore fidentino Pacifico: «Una canzone per papà»

Una canzone per un papà che se n’è andato dopo una silenziosa e lunga malattia, ad aprile scorso, un uomo ancora giovane a cui il Covid-19 ha negato la possibilità di un funerale e una Ave Maria intonata in chiesa: così il figlio Girolamo Pacifico, in arte Gigi, ha composto per il padre Luigi un brano dal titolo #Vola che debutta in streaming sulle piattaforme di ascolto libero e le web radio oggi, accompagnata da un videoclip.

«Ho sentito note e parole nascere in me: ho composto in una notte testo e accordi per la sua memoria, perché la morte di papà, che ora vola certo e libero sul mare, come canto, mi ha insegnato a non rimandare a domani nulla di quello che puoi e desideri fare oggi, mi sta insegnando a non mollare, a vivere nonostante tutto», ha raccontato Gigi, la cui famiglia vive a Fidenza da oltre sedici anni.

«Avevo undici anni quando sono arrivato dalla Calabria a Fidenza con papà Luigi, mamma Rosalba e i miei fratelli Mirko e Giada. Siamo una famiglia unita e semplice. Al tempo, papà fu coraggioso: desiderava un futuro migliore per noi tutti e lo ha cercato al Nord dove con impegno, discrezione e lavoro sodo ci siamo inseriti bene nella comunità fidentina. Babbo lavorava da Rossetti Market, era esperto di tutto che ciò si può definire ferramenta, per idraulica, materiale elettrico e prodotti annessi. Babbo amava la musica: mi ha sempre incoraggiato nella mia grande passione, così come ha sostenuto mio fratello che oggi è chef in un ristorante di Parma».

«Come tante altre famiglie, anche noi a causa del lockdown in quel buio aprile non abbiamo potuto dare a babbo Luigi il funerale che avrebbe meritato e che tutti noi avremmo desiderato: ecco perché oggi questa canzone è così importante. Invito i giovani ad ascoltarla, non tanto perché sia un testo universale, ma per il suo significato, perché tutti siano più consapevoli del dono della famiglia, di avere accanto i propri cari e possa essere al contempo un canto di amore e speranza, nel mio caso dedicato a mio padre, ma ognuno può dedicarla a chi è assente o è venuto a mancare da poco o da tanto tempo».

Il fidentino Gigi Pacifico lavora nel settore delle telecomunicazioni digitali dopo gli studi in elettronica all’Itis di Fidenza ma sogna di vivere di musica e, come tanti ragazzi oggi, sceglie i canali digitali ed i social network per fare conoscere le sue canzoni che compone, testi e musica. s.l.

Una canzone per un papà che se n’è andato dopo una silenziosa e lunga malattia, ad aprile scorso, un uomo ancora giovane a cui il Covid-19 ha negato la possibilità di un funerale e una Ave Maria intonata in chiesa: così il figlio Gino Pacifico, in...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal