Sei in Gweb+

Albareto

E' morto Giuseppe Cardinali: si era ustionato gravemente mentre accendeva la stufa

07 ottobre 2020, 05:03

E' morto Giuseppe Cardinali: si era ustionato gravemente mentre accendeva la stufa

ALBARETO - La Valgotra e la Valtaro sono in lutto per la scomparsa di Giuseppe Cardinali, il fisarmonicista degli Squarci di Montegroppo amato da tutti.

La forte fibra di Giuseppe non ha retto alle conseguenze delle gravi ustioni che aveva riportato dieci giorni fa, quando era stato avvolto dalle fiamme mentre accendeva (con del liquido infiammabile) la stufa a legna. Era stato soccorso dai volontari della Pubblica e trasportato in gravi condizioni alMaggiore dove immediate erano state le cure intensive praticate dai medici del reparto grandi ustioni, ma alcune complicazioni provocate da patologie pregresse hanno portato al triste e doloroso epilogo.

Giuseppe era nato ad Albareto il 22 luglio del 1932, dopo le scuole dell’obbligo aveva lavorato in famiglia come agricoltore e poi il primo impiego a Parma alla Salvarani, un periodo intenso per Giuseppe che dopo il lavoro aveva frequentato alcuni corsi musicali e specifici per la fisarmonica. Al suo definitivo ritorno a Montegroppo Giuseppe con la sua fisarmonica, il suo carattere aperto, era diventato un punto di sicuro riferimento per allietare feste ed eventi importanti. Da Borgotaro ad Albareto, da Tarsogno a Varese Ligure dove c’era Giuseppe il divertimento era assicurato. Seppur autodidatta aveva insegnato a tanti a suonare lo strumento più popolare e conosciuto del mondo. Negli anni 2000 aveva fondato un gruppo di fisarmonicisti del quale facevano parte il figlio Mauro, anch’esso musicista, il cognato Giannino e il nipote Eros. Non sono stati ancora decisi il giorno e l’ora dei funerali che comunque saranno celebrati nel rispetto delle regole Coronavirus. g.c.