Sei in Gweb+

Parma

Nuovi acquisti: chi giocherà subito?

07 ottobre 2020, 05:02

Nuovi acquisti: chi giocherà subito?

GIAN LUCA ZURLINI

Un rebus da sciogliere nel giro di due settimane: è il compito, tutto sommato piacevole, che attende Fabio Liverani da adesso fino al prossimo turno di campionato che si giocherà domenica 17 ottobre a Udine contro un Udinese ancora a quota zero punti in classifica.

ZOCCOLO DURO E GIOVANI

Rispetto alla rosa del Parma dell'anno scorso manca all'appello, fra i giocatori titolari, in pratica i soli Kulusevski e Darmian visto che Barillà, Siligardi e Dermaku hanno avuto ruoli marginali. Rimane dunque quasi intatto lo «zoccolo duro» a cui si era affidato D'Aversa. La differenza, però, la fa il gran numero di giovani (i cosiddetti «under») che fanno parte della rosa, ben 8, di cui 5 sono neoacquisti. Un mix fra esperienza e entusiasmo giovanile nel quale toccherà proprio al tecnico trovare la gradazione giusta dopo i primi tre turni di campionato vissuti all'insegna della precarietà della situazione. E, almeno sulla carta, le alternative sembrano non mancare, anche se poi andrà verificata sul campo l'adattabilità al campionato italiano di serie A degli 8 nuovi arrivati, tutti neofiti del calcio italiano a parte lo juventino Nicolussi, l'anno scorso al Perugia in C.

DIFESA CON BUSI?

Nel reparto arretrato, sulla fascia destra l'alternativa è fra Laurini e il giovane belga Busi, dipinto come un «piedi buoni» molto votato alla fase offensiva. Al centro, scontata la riconferma iniziale di capitan Bruno Alves, al suo fianco dovrebbe restare Iacoponi, ma Osorio e Valenti sono due alternative che potrebbero diventare interessanti. A sinistra, invece, sembra scontato che Pezzella possa partire titolare con Gagliolo pronto a subentrare. In rampa di lancio c'è poi anche il giovane del vivaio Balogh.

CENTROCAMPO AFFOLLATO

Il reparto più affollato è il centrocampo: ben 11 i giocatori in lizza per 4 posti, considerando l'ipotesi dello schema di gioco con il trequartista. Due punti fermi, in assenza di problemi fisici, dovrebbero essere Kurtic, apparso particolarmente a suo agio con gli schemi di Liverani, e Kucka. Ma in mezzo al campo Brugman, fin qui partente, potrebbe vedersela con il giovane Sohm, oppure con un Cyprien che sembra destinato a trovare rapidamente spazio. A destra, ballottaggio (per ora) fra Grassi e Hernani, mentre Brunetta potrebbe essere il trequartista di ruolo voluto da Liverani.

ATTACCO «OLD STYLE»

Il reparto con meno novità dovrebbe essere l'attacco, anche se i posti probabilmente scenderanno da 3 a 2 se si giocherà con il trequartista. Qui le coppie Gervinho-Karamoh e Cornelius-Inglese potrebbero giocarsi le maglie in palio, con Sprocati sullo sfondo e la curiosità di capire le potenzialità del neoarrivato Mihala. Il cantiere-Parma, dunque, è ufficialmente aperto: la speranza è che la costruzione non abbia bisogno di troppo tempo.

 

GIAN LUCA ZURLINI Un rebus da sciogliere nel giro di due settimane: è il compito, tutto sommato piacevole, che attende Fabio Liverani da adesso fino al prossimo turno di campionato che si giocherà domenica 17 ottobre a Udine contro un Udinese...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal