Sei in Gweb+

Collecchio

Luca Fedele, in tv a «Miglior chef Italia»

12 ottobre 2020, 05:05

Luca Fedele, in tv a «Miglior chef Italia»

COLLECCHIO E’ con una punta di orgoglio, venata di un pizzico di emozione e anche (inutile nasconderlo) di un po’ di timore, che il cuoco collecchiese Luca Fedele, titolare del ristorante osteria «Il Fortino» di Pontescodogna, ha accolto la sfida di partecipare al nuovo programma televisivo che andrà in onda su Sky, dedicato a una competizione che si gioca ai fornelli: «Il Miglior Chef Italia».

Il programma a cura di Julius Production, andrà in onda il lunedì alle 20,30, con replica al sabato alle 13, a partire dal prossimo dicembre. La trasmissione propone un’avvincente competizione tra trenta cuochi selezionati in tutto il Belpaese pronti a darsi battaglia nella cucina televisiba a colpi di ricette e di piatti da sogno conditi da chissà quale segreto, per vincere l’ambito primo premio.

Nel corso del programma, condotto dallo chef Simone Falcini, i cuochi in competizione metteranno a nudo le loro tecniche, le loro metodologie nel proporre piatti unici, svelando al pubblico anche i loro segreti.

Nel nuovo contest, che andrà in onda sempre da dicembre anche sul digitale terrestre Canale Italia, i concorrenti verranno giudicati da una giuria di esperti composta dallo stesso chef Simone Falcini; dal manager e sommelier Carlo Tofani; dalla food blogger e artista Cristina Lioci. I voti andranno da 1 a 10, e verranno assegnati prendendo in considerazione i seguenti aspetti: tecnica, preparazione, gusto, difficoltà di esecuzione e scelta degli ingredienti.

«Quando mi hanno chiamato per partecipare – spiega il concorrente di Pontescodogna – sono rimasto un po’ sorpreso. Ci ho pensato un attimo, poi mi sono fatto coraggio ed ho accettato». Per Luca si tratta in un certo qual modo anche di un attestato di stima che va al di là dell'ambito locale, visto che ha iniziato la sua attività circa cinque anni fa e la chiamata al contest è per lui il coronamento di un percorso.

Il piatto che presenterà non può dirlo. La sua specialità sono le carni nazionali e internazionali, cucinate secondo diverse tecniche di cottura. Tra queste, quella a bassa temperatura, il che richiede la marinatura della carne con sapori, erbe e distillati. Petti d’anatra, cervo e anche canguro vengono frollati per mantenere intatta la qualità della carne nel tempo. Ma non è escluso che Fedele punti anche su un primo, le sue specialità sono i tortelli della tradizione che, in certi casi, cambiano grazie a un pizzico di innovazione con ripieni insoliti e sughi prelibati. Tra le sue specialità il cappellaccio al rosso di Montalcino, pecorino e lardo; oppure il tortello verde con radicchio rosso, speck e zafferano. La trasmissione sarà l’occasione per vedere Luca all’opera. Tutti i collecchiesi tiferanno per lui.

G.C.Z.

 

COLLECCHIO E’ con una punta di orgoglio, venata di un pizzico di emozione e anche (inutile nasconderlo) di un po’ di timore, che il cuoco collecchiese Luca Fedele, titolare del ristorante osteria «Il Fortino» di Pontescodogna, ha accolto la sfida di...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal