Sei in Gweb+

Lutto

Un medico per amico, Fidenza piange Attilio Ghezzi

di Paolo Panni -

12 ottobre 2020, 05:06

Un medico per amico, Fidenza piange Attilio Ghezzi

Una vita spesa nell’amore verso il prossimo, con passione, competenza e straordinaria disponibilità.

Si è spento, all’età di 79 anni il dottor Attilio Ghezzi, per decenni «colonna» dell’Unità operativa di Ortopedia e traumatologia dell’ospedale di Fidenza. Nato a Colorno il 21 settembre 1941 ha sempre vissuto a Busseto, terra alla quale era molto legato.

Chirurgo ortopedico di grandi capacità professionali e speciali doti umane, ha sempre lavorato tra le mura dell’ospedale di Fidenza (svolgendo il primo anno di attività insieme al professor Rasori), prima (e per molti anni) nello storico immobile a due passi dal centro e, poi, nella nuova e moderna struttura di Vaio.

Ha perennemente vissuto e svolto la sua professione nel segno della generosa disponibilità nei confronti dei pazienti e dei loro familiari. Una dote non comune che lo farà ricordare con particolare affetto e con grande stima. «Ha amato ed è stato amato», hanno ricordato ieri in tanti non appena si è diffusa la notizia della sua morte. Per lui non esistevano sabati, domeniche, festivi o vacanze: la persona sofferente è sempre stata al centro del suo pensiero e della sua azione. Grande la sensibilità e l’attenzione che aveva verso i colleghi e profonda la semplicità d’animo che lo portava costantemente ad evitare qualsiasi tipo di incarico di prestigio, evitando qualsiasi ruolo di «comando», preferendo sempre e solo il darsi da fare con passione e zelo.

Chiara e profonda la fede cristiana, che lo ha accompagnato in ogni istante della vita, partecipando attivamente sia alle funzioni religiose che vivendo, nella sua quotidianità, quei valori cristiani essenziali che trovano nell’amore verso il prossimo la loro espressione più elevata.

Molto legato alla famiglia, era appassionato di sport (per anni era stato anche medico della Fulgor Basket Fidenza e della Akomag Busseto), tifosissimo della Juventus con un amore profondo anche per gli animali, in particolare per i suoi cani e gatti.

Il dottor Ghezzi ha lasciato la moglie Emanuela, i figli Marco e Heiko; i fratelli Umberto, Paolo, Lucia e il cognato Maurizio. I funerali sono fissati per domani, alle 15, a Busseto in collegiata; il rosario oggi, l, dopo la messa delle 18, sempre in collegiata.