Sei in Gweb+

Salsomaggiore

Addio all'ex sindaco Giuseppe Franchi, fino all'ultimo si è speso per la sua città

23 ottobre 2020, 05:02

Addio all'ex sindaco Giuseppe Franchi, fino all'ultimo si è speso per la sua città

Salsomaggiore piange la scomparsa dell’ex sindaco Giuseppe Franchi che si è spento mercoledì sera all’interno della sua abitazione di via Verdi, circondato dall’affetto della sua famiglia.

Nato nel 1939 a Fiorenzuola d’Arda, dopo aver conseguito il diploma di geometra si era iscritto alla facoltà di Economia e commercio, senza tuttavia terminare il ciclo di studi: era infatti entrato sin da giovane nel mondo del lavoro alle dipendenze dell’Agip negli uffici vendita di Imperia prima e di Brescia poi, diventando successivamente direttore di filiale a Brescia, Como, Milano e Bologna.

Passò dopo qualche anno alle dipendenze della IP come direttore del marketing e poi della programmazione e del controllo: in questa sua veste seguì per la società nel 1990 i campionati mondali di calcio che si svolsero in Italia. Infine, divenne amministratore delegato e poi presidente della società Bbd, sempre della galassia Eni, prima del collocamento a riposo. Giuseppe Franchi, in tutti i ruoli ricoperti, seppe dare prova di una professionalità non comune e di grandi capacità organizzative che gli permisero non solo di ottenere la fiducia e la stima di superiori, colleghi e clienti ma anche di raggiungere risultati di notevole importanza per le aziende.

Persona dal carattere buono e generoso, naturalmente incline all’amicizia, disponibile ad aiutare il prossimo, l’ex sindaco aveva sempre un sorriso e una parola buona per tutti. Amava particolarmente Salsomaggiore al punto da tramutare questa passione in impegno politico: nel 1994 e nel 1999 si candidò a consigliere comunale nelle file dell’allora Ccd venendo eletto nei banchi dell’opposizione in entrambe le occasioni, mentre nel 2004 si candidò, per l’Udc, a capo di una coalizione di centrodestra ottenendo una vittoria storica e sconfiggendo al ballottaggio il candidato del centrosinistra Massimo Tedeschi.

Nel 2006, le dimissioni presentate dalla maggioranza dei consiglieri ne causò la decadenza, ma Franchi non si perse d’animo ripresentandosi alle elezioni successive venendo eletto tra i banchi dell’opposizione. L’impegno civico di Franchi non venne meno neanche col progredire della malattia, il Morbo di Parkinson, e fino a quando le condizioni di salute glielo consentirono si occupò di politica ed in particolare delle terme, suo vero e proprio cavallo di battaglia, apportando con le sue proposte un valido contributo al dibattito attorno alla maggiore azienda salsese. I funerali di Giuseppe Franchi, che ha lasciato la moglie e i due figli, si svolgeranno oggi alle 15 nel duomo di San Vitale. M.L.

 

Salsomaggiore piange la scomparsa dell’ex sindaco Giuseppe Franchi che si è spento mercoledì sera all’interno della sua abitazione di via Verdi, circondato dall’affetto della sua famiglia. Nato nel 1939 a Fiorenzuola d’Arda, dopo aver conseguito il...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal