Sei in Gweb+

LUTTO

Felice Pellegrino, animo nobile e medico di grande umanità

23 ottobre 2020, 05:06

Felice Pellegrino, animo nobile e medico di grande umanità

LORENZO SARTORIO

Un grande medico che contribuì a nobilitare un altrettanto grande Ospedale come quello della nostra città. Il professor Felice Pellegrino, già direttore della cattedra di Chirurgia Vascolare del nostro Ateneo e del reparto di Chirurgia, è deceduto ieri all’età di 89 anni.

Nativo di Monte Sant’Angelo (Foggia), che portò sempre nel cuore fino all’ultimo, nel 1956 si laureò nella prestigiosa Università Federico II° di Napoli.

Giunto a Parma, entrò nell’equipe del professor Antonio Bobbio, per poi proseguire la propria carriera con il professor Goffrini.

Pellegrino non possedeva solo una straordinaria competenza scientifico- professionale, ma anche un animo nobile e sensibile che lo accompagnò nei lunghi anni della professione.

Considerava ogni malato non un numero ma una persona che soffre e che, quindi, ha necessità di comprensione e di affetto oltre che delle necessarie cure mediche: una filosofia sia di vita che professionale che Felice Pellegrino, dalla cattedra, trasmise ai suoi allievi con passione ed autorevolezza.

Non solo tecnica chirurgica, quindi, ma anche profondo senso etico della professione regolata da quel famoso giuramento di Ippocrate che ogni medico, con scienza e coscienza, ha sempre ben presente.

Amava tantissimo la nostra città nella quale aveva tantissimi amici che lo stimavano e gli volevano bene per quel suo stile garbato di gentiluomo vecchio stampo e per quel sacrale senso dell’amicizia che caratterizza la gente del sud.

Fino all’ultimo ha mantenuto una straordinaria lucidità che gli consentiva di dedicarsi alla lettura di testi classici e scientifici, alla musica ed alle passeggiate nei dintorni della Cittadella dove risiedeva da anni.

Frequentava la parrocchia del Sacro Cuore testimoniando una fede vera e non di facciata.

Il «suo» Gargano, comunque, lo ha sempre avuto nel cuore rappresentando il respiro delle sue vacanze. Amava tantissimo il mare, i boschi, la montagna che gli ricordavano gli anni spensierati della giovinezza, gli amici degli anni lontani, i profumi, i sapori ed i colori della sua terra.

Era legatissimo alla famiglia : alla moglie Rosalba, alle figlie Rosanna, avvocato, Vincenza, docente universitaria ed alle adorate nipoti Maria Sole e Margherita.

Il rito funebre si svolgerà domani alle 10 nella chiesa del Sacro Cuore in piazzale Volta.

LORENZO SARTORIO Un grande medico che contribuì a nobilitare un altrettanto grande Ospedale come quello della nostra città. Il professor Felice Pellegrino, già direttore della cattedra di Chirurgia Vascolare del nostro Ateneo e del reparto di...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal