Sei in Gweb+

FIDENZA

E' morto Arnaldo Rossi, una vita tra famiglia e volontariato

27 ottobre 2020, 05:06

E' morto Arnaldo Rossi, una vita tra famiglia e volontariato

La città ha perso un altro dei suoi borghigiani del sasso: a 79 anni se n’è andato Arnaldo Rossi. Era un personaggio molto conosciuto e stimato in tutta la città, anche per il suo impegno nel volontariato. Fidentino doc era nato nel popoloso quartiere chiamato «Prato della fiera», che si stende nella zona intorno al vecchio ospedale sino al campo sportivo Craviari. Un quartiere che amava, dove era anche cresciuto e da dove non si era mai allontanato.

Il padre di Arnaldo era Alberto Rossi, lo storico e indimenticato fabbro borghigiano chiamato «Sisèn». Rossi aveva lavorato per anni alle dipendenze della Saipem e di Eni, a Milano e Cortemaggiore, come tecnico addetto alla sicurezza. Il suo lavoro lo aveva portato in varie occasioni anche all’estero. Durante l’attività lavorativa si era fatto stimare e benvolere da tutti per l’elevata professionalità e le squisite doti umane.

Ma Arnaldo aveva anche un cuore grande che batteva forte per il prossimo. Infatti era stato fra i fondatori di Casa Lodesana, dove aveva prestato negli anni la sua opera di volontariato, sempre in supporto ai ragazzi ospiti della struttura. Aveva svolto anche volontariato alla Pubblica assistenza, dove aveva prestato servizio come centralinista. Era iscritto anche alla locale sezione Anpi, di cui seguiva l’attività, portando avanti i valori della Resistenza, che gli aveva trasmesso uno zio partigiano. Per un periodo aveva ricoperto anche la carica di segretario della sezione.

Per anni aveva anche dato una mano alla parrocchia di San Michele, dove era sempre presente e disponibile.

In gioventù aveva praticato anche pugilato a livello amatoriale. Appassionato di musica, amava in particolare quella americana, da Frank Sinatra a Louis Armstrong e tutti gli altri. Amava anche gli spazi all’aria aperta, la campagna, i boschi, le colline, dove faceva lunghe passeggiate.

Arnaldo Rossi ha lasciato la moglie Elsa, le figlie Roberta e Rossana, i parenti. Il funerale sarà celebrato oggi pomeriggio, alle 15.30, nella chiesa parrocchiale di San Michele. Le spoglie verranno tumulate nel camposanto della città.

s.l.

 

La città ha perso un altro dei suoi borghigiani del sasso: a 79 anni se n’è andato Arnaldo Rossi. Era un personaggio molto conosciuto e stimato in tutta la città, anche per il suo impegno nel volontariato.cFidentino doc era nato nel popoloso...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal