Sei in Gweb+

SPETTACOLI

Zamy: «Sperimento la trap duettando con Skaflus»

30 ottobre 2020, 05:01

Zamy: «Sperimento la trap duettando con Skaflus»

PIERANGELO PETTENATI

 

Da qualche giorno è uscito «Boy», quarto singolo della giovanissima autrice parmigiana Zamy, pubblicato dal team di produttori anch’essi parmigiani della IM Records e disponibile su tutte le piattaforme. Da ieri è online anche il video del brano in lingua inglese in cui la quattordicenne Noemi Trento, in arte Zamy, incontra, per la prima volta, la trap attraverso il featuring con il rapper Skaflus (canta in italiano e arabo).

Zamy, classe 2006, dimostra il suo talento nella scrittura, la sua capacità di uscire dai generi e la sua volontà di confrontarsi con stili e linguaggi diversi, oltreché con altri artisti.

«Boy» è dunque realizzato in duetto con Skaflus, promettente rapper (è nato a Parma 19 anni fa da genitori di origine tunisina), che ha portato nel brano ulteriori influenze. Zamy ha una grande voglia di scrivere e questo periodo si sta rivelando proficuo: «A parte il mio primo singolo, le altre canzoni sono nate tutte in questo periodo molto particolare che stiamo vivendo. Una delle mie passioni è la scrittura, tutto inizia con una strofa e poi senza neanche accorgermene ho un brano».

Ci sono altre canzoni già pronte?

«Sì, anche se la prossima uscita sarà una cover. Sarà qualcosa di molto diverso da tutto quello che ho fatto finora, una vera sorpresa. Inoltre sto andando avanti con la scrittura dei miei brani».

Molti autori si identificano con uno stile ben preciso. Nel tuo caso, sembra che sia proprio la varietà a contraddistinguere la tua musica...

«Sicuramente la varietà è una delle mie caratteristiche. A me piace molto sperimentare, essendo molto giovane ne approfitto per provare ad utilizzare stili diversi per esprimere i miei diversi stati d’animo. Trovo molto interessante essere libera di cambiare stile. In questo momento sto ponendo le basi della mia identità artistica e, crescendo, alcuni elementi diventeranno sempre più distintivi».

Cosa esprime «Boy»?

«Esprime in modo divertente il contrasto che nasce in una coppia. Trovo che i litigi siano anch’essi una parte importante di una relazione. Quindi è una canzone che parla di litigio, ma non lo fa in modo triste, ci vuole quasi ridere sopra».

Com’è stato collaborare per la prima volta con un altro artista?

«Mi sono divertita molto a collaborare con un artista molto diverso da me stilisticamente. Anche questo è un modo di sperimentare. Secondo me le differenze, anche a livello musicale, non dovrebbero scontrarsi, ma unirsi per creare qualcosa di nuovo! Mi sono trovata molto bene con Skaflus e colgo l’occasione per ringraziarlo molto per il suo featuring».

Stiamo vivendo un momento particolare; in qualche modo entrerà in una futura canzone?

«Frequentare fisicamente la scuola per noi è importante, anche per socializzare! Comunque con le dovute precauzioni e attenzioni supereremo questo brutto periodo che il mondo sta attraversando, ma è inevitabile che tutto questo entri profondamente nelle nostre vite e quindi anche nelle canzoni».

 

PIERANGELO PETTENATI Da qualche giorno è uscito «Boy», quarto singolo della giovanissima autrice parmigiana Zamy, pubblicato dal team di produttori anch’essi parmigiani della IM Records e disponibile su tutte le piattaforme. Da ieri è online anche...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal