Sei in Gweb+

Fidenza

«Addio, signor maestro»: è morto Giorgio Gallicani

04 novembre 2020, 05:05

«Addio, signor maestro»: è morto Giorgio Gallicani

Quasi mezzo secolo al servizio della sua amata scuola, prima come maestro e quindi come direttore didattico: se n’è andato, a 83 anni, Giorgio Gallicani. Borghigiano del sasso, si era diplomato prima maestro e quindi aveva conseguito con la brillante votazione di 110 e lode la laurea in Pedagogia.

Gallicani aveva insegnato alle scuole elementari di Soragna, Noceto, Fidenza ed era stato poi direttore didattico a Soragna, Busseto e per vent’anni dirigente scolastico alla Collodi, nel quartiere Luce, a Fidenza.

Nessuno ha dimenticato il maestro Giorgio, un uomo che tanto ha amato l’insegnamento e i suoi alunni, che ricordava ancora uno ad uno, anche a distanza di tanti anni. E i suoi ragazzi quando lo incontravano per la strada si fermavano sempre volentieri a salutarlo e a ringraziarlo per quanto aveva fatto per loro. Anche alla scuola Collodi, che aveva retto per vent’anni, è ancora nitido il ricordo di quello che il direttore Gallicani aveva portato avanti negli anni, seguendo l’evoluzione della scuola. Fine pedagogista, durante gli anni dell’insegnamento aveva quel suo modo speciale di fare lezione ai bambini: «Aveva un modo di fare straordinario - ricorda un ex alunno -. Mai nessuna supponenza. Una capacità eccezionale nell’ascolto di tutti, soprattutto di quelli che rimanevano un po' indietro nell'apprendimento». Durante il periodo della dirigenza non si era limitato a svolgere una funzione solamente burocratica e amministrativa, ma con la sua competenza, preparazione ed esperienza aveva spaziato in tutto il campo pedagogico-didattico, rappresentando un valido e prezioso punto di riferimento sia per gli insegnanti che per i ragazzi e le loro famiglie.

Raggiunto il traguardo del pensionamento, con la moglie Luisa, adorata compagna di un’ intera vita, con la quale ha condiviso 58 anni di matrimonio, aveva iniziato a viaggiare un po' in tutto il mondo. «Coltivo tanti bellissimi ricordi di quei viaggi – dice commossa la moglie – dal Polo Nord al Polo Sud, dall’India al Kenya e tanti altri luoghi, da quelli più noti ai più sperduti. Per noi era sempre una sorpresa, un’emozione, scoprire qualcosa di nuovo: abbiamo davvero fatto dei bei "giri". Ricordi unici e indelebili, che resteranno per sempre nel mio cuore insieme al grande amore di una vita. Si sa che prima o poi "quel momento" arriva, non c'è niente da fare, ma quando capita non si è mai preparati. E crolla tutto. Difficile adesso pensare di non avere più al mio fianco quel marito affettuoso e premuroso con cui ho passato quasi sessant’anni. Non mi restano che i ricordi: quelli, niente se li può portare via, nemmeno la morte».

Giorgio Gallicani ha lasciato la moglie Luisa, i figli Massimo con Monica, Paolo con Erika, gli adorati nipoti, il fratello.

Il rosario sarà recitato nella chiesa di San Francesco, questa sera alle 20,30. Il funerale verrà celebrato domani pomeriggio alle 14,30 sempre nella chiesa parrocchiale dei Frati Cappuccini.

s.l.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA