Sei in Gweb+

Musica

Jarvi: «In streaming con La Toscanini. Ma il pubblico ci manca»

06 novembre 2020, 05:03

Jarvi: «In streaming con La Toscanini. Ma il pubblico ci manca»

LUCIA BRIGHENTI

Prosegue la Stagione di concerti in live streaming sulla pagina Facebook de La Toscanini: domani alle 20.30, nell’Auditorium Paganini, la Filarmonica Toscanini sarà guidata da Kristjan Järvi, pianista, compositore e direttore d’orchestra noto per le idee innovative e per la capacità di valicare i confini tra generi musicali. In programma il balletto in un atto per piccola orchestra «Pulcinella» di Igor Stravinskij (voci soliste il soprano Daniela Pini, il tenore Alexander Sprague e il basso Luca Dall’amico) e la Sinfonia n. 3 in re maggiore, D. 200 di Franz Schubert.

Maestro Järvi, il filo conduttore di questa stagione di concerti è la danza, un tema che ha a che fare anche con il programma di questo concerto...

«Vengo spesso criticato perché mentre dirigo danzo... Perché, in effetti, tutta la musica, anche la più accademica, in qualche modo ti fa muovere: è il potere delle vibrazioni. Io credo che la vera ragione di tutta la musica sia quella di far cantare e danzare. Molte composizioni di Schubert sono un canto di amore, di ricordi, di speranza... Anche la sua terza Sinfonia racchiude in sé il canto e la danza. D’altra parte Stravinskij è uno dei compositori di balletto più famosi, quindi penso che questo programma sia molto adatto al tema».

Come intende lavorare con l’orchestra su queste pagine?

«Pulcinella è la versione italiana di Petruška, e Petruška è un alter ego del compositore stesso, perché Stravinskij è un giullare, un grande che con la sua musica si fa gioco di tutte le maschere. Anche Schubert non si rivela se non attraverso la propria opera: anche lui nella vita doveva portare una maschera, ma nelle sue composizioni si trovano tenerezza, felicità, speranza. In realtà tutta la musica rappresenta la verità, mentre molta parte della vita e dell’umanità si sottraggono a essa. Ci vuole molto coraggio per essere artisti. Questa è la traccia che intendo seguire nel dirigere questo programma».

Quali i pro e i contro di dirigere un concerto in streaming?

«Che si parli di musica pop o musica classica, gli artisti sul palcoscenico prendono forza dal pubblico. Anche se la platea della classica è più silenziosa, in ogni caso l’artista sente la sua presenza: si crea una sinergia, uno scambio di energie che può vivere solo nel momento e gli applausi alla fine di una performance significano tanto per i musicisti. Così, quando si fa una ripresa video a sala vuota è molto difficile trovare la stessa intensità. In questo concerto noi tutti (orchestra, cantanti e direttore), dovremo essere sia gli interpreti che il nostro pubblico. Potrebbe essere un’opportunità, perché dovremo creare un universo».

Järvi, che sta promuovendo il cd «Nordic Escapes», con sue composizioni, è attualmente impegnato anche nel progetto «Musical Chain» con la Baltic Sea Philharmonic da lui fondata: l’idea, nata durante la pandemia, è quella di reinventare completamente brani di musica classica (Grieg, Beethoven, Sibelius, Cajkovskij) attraverso un mixaggio delle videoregistrazioni fatte dai singoli orchestrali: «È un modo di lavorare in cui l’orchestra somiglia a una band e il direttore d’orchestra diventa un produttore...», spiega. I video sono pubblicati sul canale YouTube dell’orchestra.

La diretta streaming gratuita di domani sera è resa possibile dall’apporto degli sponsor de La Toscanini e dal sostegno di Gruppo Hera.

LUCIA BRIGHENTI Prosegue la Stagione di concerti in live streaming sulla pagina Facebook de La Toscanini: domani alle 20.30, nell’Auditorium Paganini, la Filarmonica Toscanini sarà guidata da Kristjan Järvi, pianista, compositore e direttore...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal