Sei in Gweb+

Scuola

Ricordando Giuseppe Micheli: tre borse di studio

09 novembre 2020, 05:05

Ricordando Giuseppe Micheli: tre borse di studio

LUCA MOLINARI

 

Ida Omari, Sofia Tedesco e Melody Antwi si sono aggiudicati la prima edizione della borsa di studio finanziata dalla famiglia Micheli (Marco, Cesare Paolo e Francesca). Il premio - destinato a diventare un evento fisso a partire da quest’anno - era rivolto agli studenti di terza media della scuola Vicini che lo scorso anno scolastico si sono distinti per il loro impegno a scuola e in un progetto dedicato a Giuseppe Micheli, a cui è intitolato l’omonimo istituto comprensivo del quartiere San Leonardo, di cui fa parte anche la scuola media.

La cerimonia di premiazione - trasmessa in videoconferenza per evitare assembramenti - è avvenuta ieri sabato nell’istituto di via Milano, alla presenza della dirigente scolastica Chiara Palù, degli studenti vincitori della borsa, dei loro familiari, del notaio Marco Micheli (in rappresentanza della famiglia Micheli), e di Ines Seletti, assessore alla Scuola. Per l’occasione sono stati trasmessi i video realizzati dai tre studenti sulla figura di Giuseppe Micheli.

Nei brevi filmati è emersa tutta l’attualità dell’impegno profuso dall’indimenticato uomo politico parmigiano. Gli studenti hanno accostato un evento disastroso come il terremoto che colpì la Sicilia all’inizio del 1900 con l’attuale pandemia, ricordando l’importante intervento di Micheli.

Il primo premio, una borsa di 500 euro, è andato a Ida Omari; il secondo, di 300 euro, a Sofia Tedesco e il terzo (200 euro) a Melody Antwi.

«Mi complimento con gli studenti vincitori della borsa di studio e ringrazio il notaio Micheli per aver finanziato il premio - ha esordito la dirigente Palù -. La collaborazione con la nostra scuola è nata durante il lockdown, quando abbiamo ricevuto dalla famiglia Micheli alcuni computer per i nostri studenti. In quella occasione, è nata l’idea di dar vita a una borsa di studio per gli studenti più meritevoli, per mantenere viva la memoria della figura di Giuseppe Micheli, parente della famiglia Micheli».

Parole ribadite dal notaio Marco Micheli. «Nel lockdown abbiamo partecipato alla raccolta fondi per le scuole, donando sette portatili alla Micheli - ha raccontato -. Abbiamo scelto questo istituto perché porta il nome di nostro zio. In quell’occasione è nata l’idea di dar vita a una borsa di studio per gli studenti più meritevoli. Siamo molto contenti degli elaborati realizzati e dell’attenzione che ha ricevuto il premio, che vorremmo far diventare un progetto annuale. L’intento è quello di tenere viva la memoria dello zio, promuovendo il merito».

L’assessore Seletti, dopo aver ringraziato il notaio Micheli, ha annunciato che la scuola Micheli ha vinto «il bando nazionale del ministero dell’Istruzione per minori non accompagnati, aggiudicandosi 37mila euro». «Si tratta di un segnale molto positivo - ha aggiunto - che dimostra il grande lavoro svolto dalla scuola in tandem con gli uffici comunali».

 

LUCA MOLINARI Ida Omari, Sofia Tedesco e Melody Antwi si sono aggiudicati la prima edizione della borsa di studio finanziata dalla famiglia Micheli (Marco, Cesare Paolo e Francesca). Il premio - destinato a diventare un evento fisso a partire da...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal