Sei in Gweb+

Curiosità

Strada Cacalupo divisa fra tre Comuni e due province

di Paolo Panni -

17 novembre 2020, 05:05

Strada Cacalupo divisa fra tre Comuni e due province

Una strada «divisa» fra tre Comuni e due province. Che in questi tempi di semi-lockdown, con l’Emilia dichiarata zona arancione, finisce alla ribalta della cronaca e porta a sollevare non pochi e curiosi interrogativi.

Uno stato di «incertezza» che, a qualcuno, non si sa mai, potrebbero costare anche sanzioni salate.

Quella in questione è strada Cacalupo, a Castione Marchesi, parallela a strada Campobianco. Entrambe sono poste sulla tratta che collega le frazioni fidentine di Castione Marchesi e di Rimale.

Strada Cacalupo è divisa tra i comuni parmensi di Fidenza e Busseto e quello piacentino di Alseno.

Partendo da Castione il primo tratto appartiene al Comune di Fidenza e l’ultimo del Comune di Alseno: in mezzo, in maniera assolutamente anomala, c’è un consistente tratto posto in territorio bussetano.

Un problema in apparenza inesistente ma che di questi tempi assume una certa rilevanza e si complica abbastanza visto che, eccezion fatta per motivi di salute, lavoro e necessità comprovate la regola dice che non si può uscire dal proprio Comune. Così succede curiosamente che quelle poche case poste sotto la giurisdizione di Busseto si trovano a circa 15 chilometri dal loro capoluogo e invece sono distanti appena 4, circa, da Fidenza. Ma non è finita. Perché, come osserva anche Germano Meletti, simpaticamente definito il «sindaco di Castione», da sempre attento e vivace osservatore dei fatti rientranti nella zona «di sua competenza», succede che, anche «volendo andare al capoluogo di competenza - spiega - sarebbero costretti a coprire un lungo tratto del comune di Fidenza, lo stesso percorso, andata e ritorno, che coprono gli addetti alla nettezza urbana bussetana per un paio di volte a settimana. Sicuramente - ha concluso - un caso curioso e soprattutto un caso limite: gli abitanti meriterebbero e auspicano venisse trovata una soluzione meno macchinosa».