Sei in Gweb+

VACCINI ANTINFLUENZALI

Esauriti in farmacia, ma continua la pioggia di richieste

18 novembre 2020, 05:01

Esauriti in farmacia, ma continua la pioggia di richieste

Luca Molinari

 

Il vaccino antinfluenzale lunedì è andato esaurito nel giro di poche ore, ma ieri le linee telefoniche delle farmacie erano ancora intasate di richieste. Tantissimi i parmigiani che, ricetta medica alla mano, si sono rituffati, senza successo, alla “caccia” dell’antinfluenzale.

Al momento è impossibile sapere con certezza se e quando arriveranno altre dosi per i cittadini esclusi dalla campagna di vaccinazione gratuita dell’Ausl (ossia persone sotto i sessant’anni e senza patologie), acquistabili pagando un ticket di 11,50 euro.

Eppure proprio l'altro ieri l'assessore regionale alla Sanità Donini ha ricordato che la soglia da raggiungere entro Natale è il 30% della popolazione vaccinata.

«La prima assegnazione di vaccini (3.100 dosi per Parma e Provincia ndr) è terminata – conferma Fabrizio Piazza, presidente dell’Ordine dei farmacisti –. La speranza è che arrivi al più presto altro materiale, ma al momento non sappiamo nulla di certo».

PIOGGIA DI RICHIESTE

Nel frattempo, le farmacie sono “bombardate” di chiamate. «La gente chiama di continuo o viene di persona con la ricetta medica per chiedere l’antinfluenzale – prosegue lo stesso Piazza – ma al momento ci dobbiamo limitare a dire che non ci sono vaccini. Viviamo una situazione che rasenta l’assurdo: si è chiesto alla gente di fare l’antinfluenzale, ma ora manca il vaccino. Come farmacisti non possiamo fare altro che aspettare altre dosi, nella speranza che arrivino in tempi ragionevoli e in un quantitativo adeguato alla domanda».

L’approvvigionamento di vaccini previsto inizialmente dalla Regione si è rivelato insufficiente, così come avvenuto in tante altre zone d’Italia.

DIALOGO CON LA REGIONE

«Al pari delle altre province emiliano romagnole, anche noi abbiamo comunicato alla nostra federazione regionale l’indisponibilità di vaccini antinfluenzali – sottolinea Alessandro Merli, presidente di Federfarma –. E’ già iniziato un dialogo con la Regione per avere nuovi dosi. Nuovi vaccini potrebbero arrivare recuperando quelli non utilizzati dai medici di base e dall’acquisto di nuove dosi all’estero. La nostra speranza è che vengano effettuati dei nuovi acquisti perché, contando che solitamente il picco dell’influenza avviene a metà gennaio, c’è ancora tempo per vaccinarsi e quindi per fare arrivare un buon numero di dosi».

 

Luca Molinari Il vaccino antinfluenzale lunedì è andato esaurito nel giro di poche ore, ma ieri le linee telefoniche delle farmacie erano ancora intasate di richieste. Tantissimi i parmigiani che, ricetta medica alla mano, si sono rituffati,...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal