Sei in Gweb+

riqualificazione

Il restyling di piazzale Pablo piace, i residenti: «Ma quanto durerà?»

20 novembre 2020, 05:04

Il restyling di piazzale Pablo piace, i residenti: «Ma quanto durerà?»

LUCA MOLINARI

Il nuovo piazzale Pablo verrà inaugurato entro fine mese, ma il timore di residenti e commercianti è che possa tornare ad essere uno spazio in balia di vandali e pusher.

La riqualificazione - seppur con qualche critica sull’illuminazione, sulla temporanea assenza di videosorveglianza (prevista a partire dal 2021) e altri piccoli dettagli - piace nel suo complesso. Ma l’area, ancora transennata, è già stata oggetto di piccoli vandalismi.

Prime ad essere prese di mira le panchine: scarabocchiate e utilizzate come ostacoli da superare in sella alle biciclette. Un campanello d'allarme per residenti e commercianti: chiaro segnale di quanto i loro timori siano fondati.

«La riqualificazione nel complesso è positiva, forse l’illuminazione è un po’ scarsa - afferma dall’edicola affacciata su viale Piacenza Federica Maccagni -. La grande paura è che i vandalismi, all’ordine del giorno, la deturpino nel giro di poco».

Al Panificio 10 Mitofood di piazzale Pablo fanno notare che se fosse stata ristretta leggermente la piazza, le due file di parcheggi lungo la via non avrebbero ristretto eccessivamente la carreggiata, provocando continui disagi ai camioncini di passaggio. Alcuni clienti ribadiscono che il vero banco di prova saranno le ore serali. «Serve un presidio costante e una grande attenzione al decoro - commentano alcuni anziani - altrimenti si vanifica questa bella riqualificazione».

Parole ribadite alla vicina farmacia di via Bucci. «Il nuovo piazzale è molto bello, ma la vera sfida è mantenerlo sempre in queste condizioni - dichiarano - rispetto e senso a volte scarseggiano».

«Il fatto che abbiano tolto gli stalli sul lato di piazzale Pablo che si affaccia su viale Piacenza ci penalizza - denunciano dal centro elettrodomestici Bocchi, all’angolo con viale Osacca -. Il progetto visivamente non è brutto, è sicuramente meglio di prima, ma la zona andrebbe illuminata a giorno. Altrimenti appena si tolgono le transenne tornano i soliti problemi di spaccio e vandalismi».

A qualcuno non piacciano i nuovi piloni rossi dell’illuminazione, «molto pericolosi per i bambini e utili per le bravate di qualche bullo, che può arrampicarsi molto facilmente». Altri sottolineano la necessità di installare da subito un sistema di videosorveglianza, predisposto ma non ancora installato. Don Massimo Fava, parroco di Santa Maria della Pace, sottolinea come la collaborazione con il Comune abbia permesso di eliminare le barriere architettoniche all’ingresso della chiesa. «Il sagrato e la facciata ora sono ben illuminate e non ci sono più gradini per entrare - osserva -. Ora dobbiamo impegnarci tutti a rendere la piazza un luogo di incontro e non uno spazio in balia di pochi malintenzionati». Positivo infine il commento del Ccv del quartiere Pablo. «Rispetto all’intervento di rifacimento di piazzale Pablo - si legge nella missiva spedita alla “Gazzetta” - abbiamo trovato nell’assessore Alinovi un interlocutore attento nei confronti del Ccv e dei cittadini, ma anche una persona che ha confermato i tempi di realizzazione dell’opera nonostante la situazione pandemica». «Troviamo del tutto sterile questionare sull’estetica del piazzale - aggiungono - quel che conta davvero è che un piazzale storico venga ridonato al quartiere con una nuova veste e nuove funzioni».

 

LUCA MOLINARI Il nuovo piazzale Pablo verrà inaugurato entro fine mese, ma il timore di residenti e commercianti è che possa tornare ad essere uno spazio in balia di vandali e pusher. La riqualificazione - seppur con qualche critica...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal