Sei in Gweb+

Il contagio

Al via nelle scuole i tamponi rapidi con le équipe Ausl

27 novembre 2020, 05:08

Al via nelle scuole i tamponi rapidi con le équipe Ausl

MONICA TIEZZI

Sono iniziati mercoledì, in una scuola di Berceto, i test antigenici rapidi «in classe» agli studenti e insegnanti segnalati dall'Igiene pubblica dell'Ausl.

Un servizio che è iniziato - ma con i tamponi molecolari «tradizionali», che richiedono una risposta in tempi più lunghi - da due mesi e mezzo e che viene incontro alle esigenze di studenti, e delle loro famiglie, che si trovano in zone disagiate, lontano dai drive through sparsi nel territorio provinciale.

L'equipè - che dopo Berceto, oggi sarà a Bedonia - è formata da un infermiere e da un tecnico di laboratorio (con i tamponi tradizionali erano necessari solo infermieri e operatori socio-sanitari) ed è in grado di fare da alcune decine a oltre un centinaio di test rapidi al giorno.

Come spiega Emilio Cammi, direttore del Servizio infermieristico e tecnico dell'Ausl di Parma, il gruppo che eseguiva i tamponi molecolari nelle scuole della provincia ha iniziato a lavorare già dalla metà di settembre.

«Da allora - spiega Cammi - i nostri infermieri hanno visitato 35 istituti scolastici ed eseguito duemila tamponi molecolari dei circa diecimila che sono stati complessivamente eseguiti a Parma e provincia a insegnanti, studenti e personale amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole, nei drive through del campus - con una media di 420 tamponi al giorno - dell'ospedale di Vaio, e a Langhirano e Borgotaro».

Le scuole interessate (alcune delle quali visitate in più occasioni) sono state principalmente quelle del distretto Valli Taro e Ceno e del distretto Sud est.

«I percorsi sono stati sempre condivisi con i dirigenti scolastici, in contesti nei quali le famiglie avevano difficoltà a raggiungere i drive through», spiega Cammi.

Ovviamente, continua il dirigente Ausl, questa modalità, per gli spostamenti e i tempi morti, non permette la stessa rapidità del tampone eseguito in auto, che va da un minuto e mezzo ai due minuti, ma assicura un servizio importante per il territorio.

Da mercoledì quindi - per le classi che hanno difficoltà a raggiungere il drive through di via Quasimodo, che somministra una media di oltre 300 tamponi rapidi al giorno - il team dell'Ausl esegue nelle scuole decentrate i tamponi antigenici, che garantiscono un risultato in dieci minuti.

Famiglie, insegnanti e dirigenti scolastici apprezzano il servizio.

«E anche i bambini - dice Cammi - che sono rilassati e bravissimi, più degli adulti. Merito anche di infermieri addestrati, convincenti e capaci».

 

MONICA TIEZZI Sono iniziati mercoledì, in una scuola di Berceto, i test antigenici rapidi «in classe» agli studenti e insegnanti segnalati dall'Igiene pubblica dell'Ausl. Un servizio che è iniziato - ma con i tamponi molecolari «tradizionali»,...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal