Sei in Gweb+

VERSO PARMA-TORINO

Anno nuovo, altra sfida salvezza. E c'è anche il mercato

02 gennaio 2021, 05:02

Anno nuovo, altra sfida salvezza. E c'è anche il mercato

SANDRO PIOVANI

 

Benvenuto 2021: alzi la mano chi non l'ha pensato almeno una volta. Nessuno, vero? Comprensibile, del resto basta guardarsi indietro per vedere solo drammi e tristezze. Anche dal punto di vista calcistico non c'è da star tranquilli: il Parma, per dare un numero significativo del 2020, nel «campionato» dell'anno solare appena terminato, tra chi ha disputato le 35 gare di serie A, è terzultimo. Ultimo il Torino (avversario di domani al Tardini) con 27 punti, poi il Cagliari con 30 e quindi il Parma con 36, quartultimo il Genoa con 38 sino al primo posto del Milan con 79 punti conquistati.

Dunque il primo obbiettivo del Parma è sicuramente provare a cambiare rotta, sin da domani: al Tardini arriva il Torino, nell'ennesima sfida salvezza di questo campionato. Lo era quella con il Crotone e la sconfitta in terra calabra ha aumentato ancora di più l'importanza della sfida di domani. Sin qui i numeri, dell'anno appena terminato e di una classifica che certamente si può definire preoccupante.

La speranza è che il «mini» ritiro post natalizio abbia favorito quei chiarimenti tanto auspicati non solo da tifosi e addetti ai lavori ma probabilmente anche dagli stessi crociati. Perché da adesso in avanti serviranno tanta calma, virtù dei forti si diceva una volta.

Che sia proprio così è difficile affermarlo, certamente virtù di chi vuole uscire da una situazione difficile. Servirà calma e sangue freddo per analizzare bene ogni situazione, tecnica ma non solo. Perché se domani arriva il Torino, lunedì inizia il mercato d'inverno: il Parma sarà impegnato su due fronti, entrambi complicati. Fronti che spesso tolgono energie importanti e soprattutto che spesso confondono. Calma dunque.

Che Scozzarella possa andare al Monza sembra ormai certo. Che al Bologna piaccia Inglese sembra altrettanto assodato. E che Conte, sin dall'estate scorsa, abbia richiesto per la sua Inter l'ivoriano Gervinho è risaputo. Come è noto che il club nerazzurro cerca soprattutto scambi e, per problemi di bilancio, pagamenti rateizzati: quindi subito Pinamonti e saldo in estate. Attenzione però alla Roma che avrebbe fatto un sondaggio sempre per Gervinho. In entrata si parla anche di Falco, Saponara, Petriccione e Verdi.

Ma molto, almeno sulle strategie del club crociato, verrà deciso tra domani e l'Epifania, non appena arriverà in Italia il presidente Krause.

Il primo impegno in agenda del patron crociato, al suo arrivo in città, infatti è un incontro con i responsabili dell'area tecnica, il ds Marcello Carli e il suo vice Alessandro Lucarelli. E naturalmente Fabio Liverani.

In fondo in queste indiscrezioni c'è tutto il possibile malessere di questo periodo: se si parla più di possibili trasferimenti, in uscita o in arrivo, piuttosto che di una sfida delicata come quella di domani al Tardini contro il Torino, allora si rischia (appunto) di disperdere inutili energie, concentrazione, carattere e determinazione.

Vero è che i giocatori e i tecnici sono rpofessionisti abituati a queste situazioni, altrettanto vero è che sono uomini vulnerabili come tutti.

Sarà un lungo gennaio, tra campo e mercato: meglio star vicino alla squadra perché inizia domani il periodo più delicato dall'inizio di questa stagione. Uscirne bene sarà probabilmente decisivo.

 

SANDRO PIOVANI Benvenuto 2021: alzi la mano chi non l'ha pensato almeno una volta. Nessuno, vero? Comprensibile, del resto basta guardarsi indietro per vedere solo drammi e tristezze. Anche dal punto di vista calcistico non c'è da star tranquilli: il...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal