Sei in Gweb+

TURISMO

Schia, skilift Prato Grosso a nuova vita

08 gennaio 2021, 05:06

Schia, skilift Prato Grosso a nuova vita

MARIA CHIARA PEZZANI

TIZZANO - Buone notizie per il comprensorio sciistico di Schia e in generale per l’intero territorio montano. Dopo un percorso durato circa un anno, il consiglio dell’Unione montana Appennino Parma Est ha dato il via libera all’unanimità all’acquisizione dell’impianto denominato Prato Grosso II.

Grazie alla delibera del consiglio l’atto sarà presto formalizzato: Montecaio srl cederà gratuitamente all’ente l’impianto di skilift, la cui gestione verrà mantenuta dalla società di Schia.

Una decisione che apre un grande spiraglio: l’impianto infatti era fermo da anni perché necessita della revisione generale, i cui ingenti costi però non erano sostenibili dalla Montecaio srl, nonostante il contributo regionale del 70 per cento.

L’Unione potrà invece procedere all’operazione tecnica potendo contare sul contributo regionale che coprirà completamente le spese necessarie. In questi mesi, rallentati anche dall’emergenza sanitaria, i tecnici dell’Unione hanno portato avanti le pratiche per arrivare all’acquisizione.

Una prospettiva che era già emersa nel corso dell’incontro avvenuto nell’ottobre 2019 proprio a Schia con l’assessore regionale Andrea Corsini che aveva assicurato il pieno appoggio della Regione all’operazione e che l’Unione montana ha portato avanti nella consapevolezza «dell’importanza del comprensorio sciistico per il territorio montano e provinciale - ha spiegato il presidente dell’Unione e sindaco di Tizzano Amilcare Bodria -. Il comparto turistico non va letto solo in un’ottica invernale, ma anche estiva, ad esempio per lo scii su prato. Guardiamo con fiducia al futuro di Schia: con questo intervento, che si somma al progetto di riqualificazione di Parchi del Ducato terminato quest’estate e gli investimenti dei privati, Schia tornerà ad essere la stazione più frequentata di tutto l’Appennino, con una ricaduta a cascata su tutta la comunità e le altre attività del territorio». Soddisfatta anche la consigliera del comune di Tizzano Isabella Rossi: «Sono contenta che si sia arrivati all’approvazione di una cosa molto importante per Schia» ha commentato.

Una notizia che da Schia aspettavano da tempo: «Finalmente si è concretizzata la cessione - commenta Mariangela Groppi, di Montecaio srl -. Avevamo richiesto, e ottenuto, una proroga di sei mesi per i lavori di revisione. Speriamo che si riescano a realizzare presto, in modo che si possa usare l’impianto già quest’estate per lo scii d’erba. In ogni modo per la prossima stagione invernale dovremmo essere pronti».

 

BIANCA MARIA PEZZANI TIZZANO - Buone notizie per il comprensorio sciistico di Schia e in generale per l’intero territorio montano. Dopo un percorso durato circa un anno, il consiglio dell’Unione montana Appennino Parma Est ha dato il via libera...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal