Sei in Gweb+

Via Fleming

Arrivano grandi brand nell'ex Mercatone

13 gennaio 2021, 05:04

Arrivano grandi brand nell'ex Mercatone

Nell’anno del Covid-19 e delle chiusure forzate di attività commerciali, una notizia in controtendenza arriva dalla riqualificazione della grande area ex Mercatone Uno di via Fleming, una struttura di 15.000 mq in stato di abbandono dal 2016 che ospiterà il nuovo centro polifunzionale Blok 30.

La conferma del potenziale dell’area e dell'attrattività di Parma arriva da alcuni importanti brand in ambito retail, food e cura della casa e della persona, come Lidl, Roadhouse, Tigotà e King Sport, che hanno investito in Blok 30 e si preparano già alle prime aperture per febbraio/marzo.

La struttura, tra via Fleming e via Gramsci, a pochi passi dal Polo Ospedaliero, è stata dotata di 300 parcheggi, ampliando così la disponibilità di posti auto nell’area dell’Ospedale Maggiore.

«La riqualificazione è stata eseguita con attenzione alla sostenibilità ambientale, sia sotto il profilo dei materiali che delle fonti energetiche utilizzate per assicurare il comfort degli spazi; la ristrutturazione ha comportato anche un importante intervento di miglioramento sismico delle strutture e l’utilizzo di tecniche innovative per il contenimento della dispersione termica» spiega una nota che illustra il progetto di Priaura, società nata dalla joint venture tra Pria, società d’investimento e sviluppo immobiliare di Milano, e Aura, general contractor per i principali marchi della grande distribuzione presenti in Italia e all’estero.

Con circa 20 milioni complessivi di valore, Blok 30 rappresenta uno dei più importanti investimenti immobiliari degli ultimi anni a Parma. Dopo l’inaugurazione dei primi spazi, si avvierà la seconda fase di sviluppo rivolta a uffici e studi medici che si concluderà entro l’estate 2021.

«Siamo molto soddisfatti della risposta degli investitori - afferma Paride Manghi, amministratore di Aura e di Priaura - in questo periodo difficile siamo riusciti a occupare buona parte delle superfici con nomi di richiamo. Ora puntiamo a coinvolgere franchising, studi medici, brand diversificati per offrire ai cittadini una proposta multifunzionale, variegata e di qualità. In questo periodo di incertezza, investire nel futuro è il modo migliore per andare avanti e costruire il domani di questa città».