Sei in Gweb+

Tennis

Due tornei Atp a Parma anche nel 2021

14 gennaio 2021, 05:01

Due tornei Atp a Parma anche nel 2021

VITTORIO ROTOLO

La volontà era nota da tempo e già pubblicamente esternata dagli organizzatori nei mesi scorsi. Ora, è arrivata l’ufficialità: anche per il 2021 il grande tennis sarà «di casa» a Parma, con gli Internazionali dell’Emilia-Romagna, in programma al Tc President di Montechiarugolo, e gli Internazionali Città di Parma, che avranno invece il loro campo principale al Palaraschi di via Pellico con diversi incontri che dovrebbero disputarsi – come già avvenuto nel novembre scorso, in occasione della prima edizione – pure nelle strutture del Tc Parma di Mariano.

«Siamo felici di tornare in questa città, dove abbiamo sempre trovato grande collaborazione da parte delle istituzioni e dei circoli, ma soprattutto impianti moderni e funzionali, con tutti i requisiti necessari per accogliere tornei di assoluto prestigio come questi Atp Challenger» - dice Marcello Marchesini, presidente di Mef Tennis Events, la società che organizza i due appuntamenti. «Al di là dei rapporti ormai consolidati a Parma – aggiunge – mi preme sottolineare la piena sinergia con la Regione Emilia-Romagna: in questo senso stiamo condividendo una programmazione che, in un futuro non troppo lontano, potrebbe riservare sorprese. Non dimentichiamo che l’Emilia-Romagna ospita un altro torneo, quello di Forlì, che è uno dei fiori all’occhiello del nostro calendario».

Per quanto concerne gli eventi in programma a Parma, confermate formule e montepremi. Gli Internazionali dell’Emilia-Romagna al Tc President saranno ancora una volta un Atp Challenger 125 (con 156 mila dollari di montepremi complessivo), mantenendo così inalterata la capacità di attrarre giocatori fra i primi 100 al mondo.

Altrettanto di livello gli Internazionali Città di Parma, che si giocano sui campi indoor in play-it e continueranno ad essere un Atp Challenger 80, Ora, non resta solo che stabilire le date.

«Con l’emergenza sanitaria in corso – spiega Marchesini – è normale che l’Atp, in questo momento, stia incontrando qualche difficoltà nella definizione del calendario. Bisognerà tenere d’occhio l’evoluzione del quadro epidemiologico. Con l’Atp, abbiamo comunque la fortuna di avere una sorta di canale privilegiato: continuiamo quindi a lavorare senza sosta ed in piena sintonia.

Per l’ufficializzazione delle date, occorre pazientare ancora un po’». Il torneo «Città di Parma», con ogni probabilità, verrà riproposto in autunno.

«L’unica pecca della prima edizione è stata rappresentata dalla mancata presenza di pubblico sugli spalti, a causa della pandemia» ricorda Marchesini. «Ci auguriamo che nei prossimi mesi la situazione possa migliorare, perché organizzare una manifestazione tennistica indoor senza pubblico è più complicato. Restiamo comunque fiduciosi».

 

VITTORIO ROTOLO La volontà era nota da tempo e già pubblicamente esternata dagli organizzatori nei mesi scorsi. Ora, è arrivata l’ufficialità: anche per il 2021 il grande tennis sarà «di casa» a Parma, con gli Internazionali dell’Emilia-Romagna, in...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal