Sei in Gweb+

COLORNO

Trova i ladri in casa e li fa fuggire: «So cos'è la fame ma non si ruba»

20 gennaio 2021, 05:01

Trova i ladri in casa e li fa fuggire: «So cos'è la fame ma non si ruba»

CHIARA DE CARLI

COLORNO Hanno probabilmente approfittato della nebbia calata sulla Bassa e del freddo pungente che certo non invogliava a fare una passeggiata serale, i ladri che lunedì sera hanno preso di mira via Saragat a Colorno. Fortunatamente, però, i balordi non hanno fatto i conti con l'emergenza sanitaria che ha costretto diverse persone a lavorare da casa e così il loro piano ha fruttato davvero poco. Resta però la rabbia di chi è stato preso di mira e che si è trovato a dover affrontare spese impreviste per riparare i danni.

PRIMO PIANO

È il caso di Maria, rumena di nascita e colornese d'adozione, che vive al primo piano di una delle palazzine che affacciano sulla strada.

«Io dovevo ancora rientrare dal lavoro e in casa era rimasto mio figlio trentenne», ricostruisce la donna. «Attorno alle 19, ha deciso di uscire per andare a comprare le sigarette e, come tutti consigliano, ha lasciato accese le luci di casa. Al ritorno, circa 15 minuti dopo, è uscito sul balcone per fumare e si è accorto che sul vetro della porta c'era una crepa: guardando meglio ha notato i danni sugli infissi, segno che qualcuno aveva cercato di rompere la serratura. Probabilmente, sentendo avvicinarsi qualcuno, chi stava cercando di entrare è scappato per non farsi vedere. Il balcone affaccia sul retro del palazzo, dove ci sono i garage e non è visibile dalla strada: forse questo li ha aiutati a fuggire indisturbati». Rientrata immediatamente a casa, Maria non ha potuto far altro che chiamare i carabinieri per la denuncia.

LA PAURA

«Non mi hanno portato via niente se non la fiducia nel prossimo. Io so cosa vuol dire avere bisogno: ne ho avuto e ho chiesto aiuto, certamente non ho rubato agli altri», dice Maria quasi rivolgendosi in primis a chi ha cercato di violare la sua casa.

«Se chi ha agito così lo ha fatto per fame, potevano suonare il campanello: non ho molto ma un pezzo di pane da dividere c'è sempre. In questo periodo la gente fatica ad arrivare a metà mese, neanche alla fine: nelle case non c'è nulla da rubare. Questa notte non sono riuscita a dormire per la paura che tornassero: si può vivere così?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CHIARA DE CARLI COLORNO Hanno probabilmente approfittato della nebbia calata sulla Bassa e del freddo pungente che certo non invogliava a fare una passeggiata serale, i ladri che lunedì sera hanno preso di mira via Saragat a Colorno....

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal