Sei in Gweb+

LUTTO

Colorno, addio al 101enne Renzo Manghi

27 gennaio 2021, 05:01

Colorno, addio al 101enne Renzo Manghi

COLORNO «Ho pensato di fare del bene donando il mio appartamento ad un’associazione benemerita come la Pubblica Assistenza di Colorno». Fu diretto e deciso nello spiegare il suo grande gesto di solidarietà Renzo Manghi, colornese scomparso a 101 anni, che nel 2014 decise di donare il proprio appartamento in via Pasini a Colorno alla Pubblica assistenza.

Il gesto di grande generosità di Manghi fu reso noto proprio un anno fa, in occasione della festa per il suo centenario, quando ricevette la visita del sindaco di Colorno Christian Stocchi e dei vertici della Pubblica assistenza: gli attuali presidente, Umberto Bernardi, e vice, Vincenzo Federico, e le ex presidenti Giovanna Colucci e Simona Campanini. Renzo il regalo più bello aveva deciso di farlo alla comunità della Bassa nella quale era stato accolto. Sette anni fa aveva formalizzato l’atto di donazione dell’appartamento, poi rimasto in suo usufrutto sino alla scomparsa.

«Quella della donazione agli altri è una mia predisposizione naturale» aveva spiegato, con una lucidità sorprendente, un anno fa. Nativo di San Sisto di Poviglio, Manghi si era trasferito da subito con la famiglia nella zona di Casaltone dove aveva affiancato il padre Vittorio nella lavorazione dei terreni agricoli. La sua non era stata un’infanzia semplice per motivi di salute. Era affetto da un’osteomielite all’omero, al femore e ad un braccio.

«Un giorno – amava raccontare - mio padre scrisse alla regina Elena in merito alle mie condizioni di salute. Lei rispose invitandoci a rivolgerci al dispensario di Parma. Poi da lì fui mandato in un ospedale di Trieste gestito dalla Croce rossa. Fui operato prima all’omero e al femore e poi, dopo qualche tempo, al braccio». Superati gli anni della guerra Manghi acquistò una licenza commerciale e diede inizio al suo impegno lavorativo in tanti esercizi in città. Aprii un negozio di alimentari in borgo della Trinità, poi prese un negozio di frutta e verdura nella zona di San Lazzaro. Quindi fece il benzinaio in viale Mentana, viale Vittoria e via Spezia.

Nel mezzo il matrimonio con Anna Bossi ed il successivo trasferimento a Colorno. Tra le sue passioni la caccia, la pesca, la cura dell’orto ed il tifo per il Parma calcio che aveva seguito in casa ed in trasferta. Infinita la riconoscenza della Pubblica Assistenza di Colorno.

«Saremo sempre grati al signor Renzo Manghi – ha dichiarato il presidente Bernardi – per questo gesto di grande generosità a favore della nostra associazione. Lo ricorderemo sempre come benefattore meritevole».

c.cal.

 

COLORNO «Ho pensato di fare del bene donando il mio appartamento ad un’associazione benemerita come la Pubblica Assistenza di Colorno». Fu diretto e deciso nello spiegare il suo grande gesto di solidarietà Renzo Manghi, colornese scomparso a 101...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal