Sei in Gweb+

Le pagelle del Parma

Osorio e Conti si salvano, gli altri no

01 febbraio 2021, 05:04

Osorio e Conti si salvano, gli altri no

SEPE sv - Proprio così, senza voto. Quest'anno sono più i gol che incassa (quasi tutti senza sue responsabilità, peraltro) delle parate che fa. Ieri ci viene in mente una disinvolta gestione della palla coi piedi ma è solo un mezzo intervento.

CONTI 6 - È multitasking, nel senso che oltre alle consuete mansioni dell'esterno destro tante volte si incolla a Insigne quando questi si accentra. Cerca anche di spingere sulla fascia ma difetta, come, almeno ieri sera, tutti i suoi compagni, di pulizia tecnica. Corsa però ne mette in campo tanta.

OSORIO 6 - Su Elmas, nell'azione dell'1-0. assieme a Gagliolo, indugia troppo a uscire. Sul 2-0 invece è sfortunato con la sua deviazione. Nonostante questi episodi negativi nel resto della gara ci è sembrato il più convincente per tempra, personalità e per come si è contrapposto sempre tempestivamente a un torello come Petagna. L'uscita palla al piede è il suo forte e vista la sua propensione all'anticipo potrà fare bene anche quando si giocherà a tre centrali.

GAGLIOLO 5 - Ammonito dopo 5' per una rude entrata su Lozano, sbaglia assieme a Osorio sul gol di Elmas: nessuno dei due gli esce incontro quando è ora. Poi deve contenersi al massimo per non rischiare un altro giallo.

PEZZELLA 5,5 - Lodevole la lena con cui fa su e giù la fascia cercando di innervare un po' gli attacchi. È però poco preciso nei tocchi finali. In compenso riesce in qualche modo a contenere lo sgusciante Lozano. Esce per crampi prima della fine.

BUSI sv - Subentra a sinistra e fa il compitino.

GRASSI 5,5 - Fronteggia, nello scacchiere di due 4-3-3 contrapposti, il temibile Zielinski e bisogna dire che, sacrificandosi assai, riesce anche a contenerlo bene. Esiste però, specie se vai sotto dopo 35', anche una fase offensiva: lì non è pervenuto. Esce acciaccato nell'intervallo.

HERNANI 5,5 - Gioca un tempo con qualche buon recupero ma senza illuminazioni. E sì che il Napoli non aveva il sangue agli occhi e lasciava una certa libertà lì in mezzo.

BRUGMAN 5,5 - Si muove in spazi larghi e non sempre incide ma è sufficientemente ordinato. Segna un gol annullato per fuorigioco netto ma se Gervinho gliel'avesse passata un attimo prima... È certo che in quel ruolo forse la serie A chiede qualcosa in più.

MAN sv - Un cameo tanto per fargli capire che aria tira in serie A.

KURTIC 5 - Una partita in punta di piedi, con scarsa verve e nessuna incisività nelle due fasi. Il suo dirimpettaio Elmas infatti fa un figurone. Quando gli pennellano una bella palla sulla fronte nell'area avversaria, la colpisce quasi di malavoglia.

CYPRIEN sv - E' anche iellato perché quando entra lui le cose non migliorano mai, anzi.

KUCKA 5,5 - D'Aversa gli chiede di sacrificarsi sulla destra con rientri profondi e lui lo fa, mancando però all'appello quando c'è da provare a far male sull'altro fronte. Nella ripresa carbura meglio ed è molto più nel vivo del gioco.

CORNELIUS 5 - Le sue partite purtroppo sono tutte uguali. Rincorre gli avversari che costruiscono, salta qua e là sui rinvii dei compagni, ma di palloni ne mette giù pochi e ancor meno ne riceve di giocabili. Quando poi gliene arriva uno, lo ciabatta fuori.

GERVINHO 4,5 - Nel primo tempo sbaglia due tocchi al momento di ripartire e per il resto arretra con buona volontà senza però mai rendersi pericoloso. Nella ripresa diventa quasi indolente sbagliando tutto il possibile.

ALL. D'AVERSA 5 - La partita l'aveva preparata bene sul piano difensivo e non si può dire che il Napoli abbia schiacciato o surclassato il Parma. La verità è che quest'anno troppo spesso gli avversari capiscono dopo mezz'ora che basta il ritmo e l'intensità di un allenamento per mettere sotto il Parma. Ieri i crociati uscivano anche bene in impostazione bassa dal blando pressing avversario. Il fatto è che poi sulla trequarti tutto si arena, l'azione si insabbia mestamente e alla fine la produzione offensiva è irrisoria. Attenzione perché dopo due o tre partite che avevano mostrato progressi, il secondo tempo con la Samp e la gara di ieri sono state giocate Liverani-style, cioè con fraseggi accademici e poca combattività. È un gran brutto segnale. Al tecnico il compito, da domani a mercato ultimato, di rigenerare il modo di attaccare ma anche il carattere del gruppo. Perché altrimenti sarà una via crucis dal pessimo finale.

 

SEPE sv - Proprio così, senza voto. Quest'anno sono più i gol che incassa (quasi tutti senza sue responsabilità, peraltro) delle parate che fa. Ieri ci viene in mente una disinvolta gestione della palla coi piedi ma è solo un mezzo intervento. CONTI...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal