Sei in Gweb+

LA STORIA

Il «sosia» ai quiz per la patente? Troppo vecchio. E il candidato finisce sotto accusa

di Georgia Azzali -

05 febbraio 2021, 05:08

Il «sosia» ai quiz per la patente? Troppo vecchio. E il candidato finisce sotto accusa

Non avrebbe mai pensato che il suo «sosia» per sostenere i quiz online per la patente si sarebbe trovato di fronte una funzionaria della Motorizzazione civile dallo sguardo attento. Solerte e precisa, altro che passacarte. Tanto che quel candidato gli è parso subito avere un bel po' di anni in più (almeno una decina) rispetto ai 27 dichiarati ufficialmente sulla carta d'identità. E così per il giovane, originario di Guastalla, è scattata la denuncia per possesso e fabbricazione di documenti falsi, falsità materiale e tentata falsità materiale. Accuse poco contestabili, che ieri hanno convinto il 27enne a patteggiare: 1 anno e 8 mesi.

Il complice che ci ha messo la faccia l'8 giugno 2018 non ha mai avuto un nome anche perché, appena la funzionaria ha alzato il sopracciglio cominciando a fare domande, ha pensato bene, con la scusa di dover fare urgentemente una telefonata, di allontanarsi. Ma il piano messo in piedi dal 27enne reggiano è venuto presto a galla. Subito dopo la querela della funzionaria della Motorizzazione, la polizia stradale ha spulciato la documentazione. E ha scoperto ciò che alla dipendente della Motorizzazione è parso chiaro fin da subito.

Tutto falso. Falsa la foto che era stata applicata grossolanamente sulla carta d'identità con cui aveva tentato di superare l'esame. Ma falsa anche la certificazione medica necessaria per poter ottenere la patente. Alla funzionaria era bastato dare un'occhiata alla domanda che il 27enne aveva presentato due mesi prima per capire che la truffa era (quasi) servita.

Perché la messinscena? Il patteggiamento ha chiuso la storia non solo con una pena più contenuta ma senza che il giovane reggiano abbia dovuto spiegare le sue ragioni. Probabile che non avesse alcuna idea di segnaletica e codice stradale. Ma ancora più probabile che non avesse nemmeno i requisiti per poterla ottenere la patente.