Sei in Gweb+

Covid

A Fidenza quarantena in 4 materne, stop alle lezioni in 9 classi delle elementari

06 febbraio 2021, 05:04

A Fidenza quarantena in 4 materne, stop alle lezioni in 9 classi delle elementari

FIDENZA - Situazione sotto stretta osservazione per quanto riguarda i dati covid registrati in città. Come sempre, il sindaco Andrea Massari, ha fatto il punto sui numeri nelle ultime 24 ore.

Ieri si è registrato un decesso covid fra i residenti a Fidenza. Sono calati i ricoverati a 16 (nessuno in terapia intensiva, uno in terapia sub-intensiva). Purtroppo sono aumentati ancora i positivi e i quarantenati. I nuovi positivi sono stati 30 per un totale di 212, mentre i nuovi quarantenati sono stati 48, per un totale di 358. Il totale dei «domiciliati» a ieri è di 570 persone su 2240 in tutta la provincia. Il totale dei decessi covid da inizio pandemia è stato di 91.

LE SCUOLE

Ma è la situazione nelle scuole che sta preoccupando. Il dipartimento di sanità pubblica sta monitorando tutti i singoli casi e dispone per ogni istituto tamponi o quarantena. I tamponi per insegnanti, bimbi e, se del caso genitori, vengono decisi, prenotati ed eseguiti gratuitamente dal servizio pubblico. Ma in queste ultime settimane la situazione nelle scuole a Fidenza desta attenzione e il sindaco Massari dice: «Il 20% dei positivi nelle scuole della provincia è nella nostra città». Nella scuola dell’infanzia Battisti quarantena di una sezione e di 70 bambini che hanno usufruito del dormitorio. La scuola dell’infanzia Vianello è in quarantena. Nella scuola dell’infanzia Lodesana tre sezioni in quarantena. Nella scuola dell’infanzia Rodari due sezioni in quarantena. Nella scuola primaria Canossa sospesa la frequenza di una classe fino all’esito dei tamponi. Nella scuola primaria Ongaro sospesa la frequenza di due classi fino a esito dei tamponi. Nella scuola primaria Collodi sospesa la frequenza di una classe fino a esito dei tamponi. Nella scuola primaria Il Seme sospesa la frequenza di quattro classi fino all’esito dei tamponi e una classe in quarantena. Alla media Zani sospesa la frequenza di una classe. All'istituto superiore Paciolo D’Annunzio sospesa la frequenza di due classi fino all’esito dei tamponi.

IL SINDACO

Il sindaco Andrea Massari ha così commentato i numeri: «Con 570 fidentini in isolamento domiciliare su un totale per tutta la provincia di 2240 dobbiamo essere molto attenti e prudenti. Dal confronto costante e continuo che teniamo con l'Ausl emerge come non vi sia motivo di particolare allarme in quanto il polo scolastico fidentino sconta rispetto ad altri territori una bassissima incidenza covid nella prima ondata e che analogamente ad altri casi (anziani, comunità e altro) su periodi di osservazione più ampi (un anno circa) siamo su numeri e percentuali in linea con l’andamento provinciale. I dati ci dicono anche che abbiamo un intervento capillare della sanità pubblica -territoriale, che sta seguendo i nostri concittadini (bimbi, insegnati, studenti, famiglie) positivi, senza lasciare nulla al caso. I numeri ci dicono anche che il virus si è fatto spazio in alcune scuole (soprattutto infanzia e primaria pubblica e paritaria), e l'Ausl è intervenuta anche lì con rigore. Ma soprattutto, i numeri ci dicono che il virus è oggi più che mai preoccupante e che non siamo fuori dall’emergenza, anche se per fortuna l’impatto sanitario è per i fidentini ancora molto molto contenuto». E continua il sindaco: «Lo dico sapendo quanta voglia ci sia di tornare a una vita normale ma basta un errore, basta non proteggersi adeguatamente e si rischia di ammalarsi o di far ammalare. Fidenza fino ad oggi ha dimostrato di avere grande senso del dovere e i numeri sono stati relativamente bassi. Così bassi che qualcuno si era anche sentito in dovere di dire che il sindaco terrorizzava le persone chiedendo di fare attenzione. Una sessantina di nuovi contagi in tre giorni dimostrano la differenza».

LE VACCINAZIONI

«Infine una buona notizia - conclude Massari -. Oggi hanno preso il via le vaccinazioni agli ultra ottantenni in assistenza. Sono stati eseguiti 10 vaccini (Moderna) a domicilio di anziani individuati in accordo con i medici di famiglia. Sono i primi dieci cittadini di Fidenza. Sul nostro territorio provinciale, si tratta di alcune migliaia di persone non autosufficienti che saranno vaccinate a casa loro. La vaccinazione è offerta anche ai coniugi, in qualità di caregivers, cioè di coloro che prestano assistenza. Gli interessati alla vaccinazione sono contattati dal proprio medico di famiglia congiuntamente ai professionisti dell’Ausl che valutano l’opportunità della somministrazione, in base alle condizioni di salute. In questa fase, quindi, gli anziani ultra ottantenni in assistenza domiciliare non devono telefonare per prenotarsi, ma attendere la chiamata». r.c.

 

FIDENZA - Situazione sotto stretta osservazione per quanto riguarda i dati covid registrati in città. Come sempre, il sindaco Andrea Massari, ha fatto il punto sui numeri nelle ultime 24 ore. Ieri si è registrato un decesso covid fra i residenti a...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal