Sei in Gweb+

Sala Baganza

Addio a Marco Gatti, meccanico e chitarrista

06 febbraio 2021, 05:01

Addio a Marco Gatti, meccanico e chitarrista

EUGENIA CARPANA

SALA BAGANZA - Il cuore di Marco Gatti, 79 anni, ha smesso di battere in una grigia giornata di febbraio. Non ce l’ha fatta, nonostante i tempestivi e disperati tentativi dei militi dell’Assistenza Volontaria di Collecchio, Sala Baganza, Felino che erano riusciti in un primo tempo a rianimarlo.

E’ la sorella Marina a ripercorrere con la memoria gli episodi più significativi della vita del fratello maggiore, con la tenerezza che solo una sorella può provare rispolverando i ricordi d’infanzia: «La mamma lo ha sempre chiamato “omèn”, piccola statura ma grande e bella personalità. Occhi azzurri e vivaci, sin da bambino voleva esplorare il mondo e capire come funzionava tutto, dalla corrente elettrica che era appena arrivata a Borghetto di Talignano a quell’antico saldatore a stagno che si scaldava sul fuoco». I ricordi si susseguono rapidamente: le scuole elementari frequentate fino alla sesta, la nascita dei fratelli Gigi e Marina, le prime esperienze di lavoro, il volontariato nella sezione salese dell’Avis e il suo contributo musicale nella band I Pupi e nel Gruppo Bandistico di Felino. Nato in una famiglia di braccianti agricoli Marco ha capito da subito che il lavoro della terra non faceva per lui trovando presto il mestiere dei suoi sogni, quello di meccanico di biciclette e moto a Parma, in via Farini.

«Per pagarsi l’abbonamento faceva anche il bigliettaio sulla corriera Picchi, che lo portava in città e raccoglieva i passeggeri di Talignano passando di casa in casa» ricorda con affetto l’amico Pierluigi Bontempi che lo descrive così: «è sempre stato altruista e generoso, pronto ad aiutare chiunque ne avesse bisogno e la sua casa, sin da ragazzo, era sempre aperta agli amici». Sono gli anni Sessanta quando la passione per la musica lo travolge. Prima lo studio della chitarra poi il primo amplificatore e le prove con il suo gruppo nella cucina di casa, fino all’esordio nella band salese dei Pupi, dove suonò, insieme al fratello Gigi, fino allo scioglimento del gruppo.

Nel ‘73 una tappa fondamentale: il matrimonio con Raffaella, «lui chitarrista, lei una fan», che gli darà la gioia di diventare papà di Elisa e Manuela. La musica e la sua voglia di capire, inventare, aggiustare, sono sempre stati il filo conduttore della sua vita. Più avanti negli anni, apre infatti anche un piccolo laboratorio di riparazioni e produzione di prototipi.

«Ora starà viaggiando nel cielo con una chitarra e una borsa di attrezzi per vedere se anche San Pietro ha qualche serratura da mettere a posto» conclude commossa la sorella Marina.

 

EUGENIA CARPANA SALA BAGANZA - Il cuore di Marco Gatti, 79 anni, ha smesso di battere in una grigia giornata di febbraio. Non ce l’ha fatta, nonostante i tempestivi e disperati tentativi dei militi dell’Assistenza Volontaria di Collecchio, Sala...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal