Sei in Gweb+

Meteo

È l'inverno più piovoso dal 1902. E adesso arriva il gelo

11 febbraio 2021, 05:07

È l'inverno più piovoso dal 1902. E adesso arriva il gelo

Gian Luca Zurlini

 

Se il detto "Piove, governo ladro" avesse un fondamento nella realtà, allora questo inverno 2020/2021 avrebbe dovuto essere all'insegna delle inchieste giudiziarie sui membri dell'esecutivo. Già, perché con l'abbondante pioggia caduta ieri, da inizio dicembre sono caduti sulla nostra città ben 370 millimetri di pioggia, un dato che va ben oltre la media del periodo, e che lo fa diventare il secondo inverno più piovoso della storia di Parma dopo quello del 1902, quando nei tre mesi da dicembre a febbraio caddero ben 437,9 millimetri, dato praticamente inarrivabile anche se mancano ancora 18 giorni alla fine di febbraio.

FIUMI IN PIENA E CALDO

La pioggia abbondante della scorsa notte ha portato come conseguenza anche un'altra piena di fiumi e torrenti della nostra provincia, anche se fortunatamente non sono state segnalate situazione di particolare emergenza. Le piene sono state provocate anche dall'ulteriore scioglimento della neve caduta nelle settimane scorse dovute alle temperature insolitamente alte per la stagione: in città la massima negli ultimi giorni ha infatti sempre superato i 10 gradi, ma in particolare il 6 e il 7 febbraio sono state registrate le due minime più calde di sempre dal 1878 per quanto riguarda la prima decade di febbraio; con 8,7 gradi sabato e 8,3 domenica, infatti, è stato superato il vecchio record di 8 gradi che resisteva da 71 anni registrato il primo febbraio del 1950, secondo quanto registrato dall'Osservatorio meteo dell'Università. In complesso i primi 10 giorni di febbraio si piazzano al sesto posto fra quelli più caldi.

IN ARRIVO GELO E (FORSE) NEVE

Il clima quasi primaverile di questi ultimi giorni ha però le ore contate. Oggi, infatti, sarò ancora una giornata mite con sole e bel tempo, ma dalla nottata arriveranno su tutta Italia venti gelidi provenienti dalla Siberia che faranno ripiombare Parma e tutto il Paese nel pieno dell'inverno. «Da venerdì ci sarà una diminuzione brusca - spiega Paolo Fantini, tecnico dell'Osservatorio - che farà scendere le minime diversi gradi sotto lo zero, in particolare a partire dalla notte fra sabato e domenica e almeno fino a metà della prossima settimana. Le massime, invece, resteranno sopra lo zero, sia pure di poco, grazie alle giornate lunghe, ma il vento accentuerà l'impressione di freddo. In pratica, rispetto ai 10 gradi della media normale, dovremmo restare 7-8 gradi al di sotto grazie a quella che sarà l'ondata di freddo più forte fin qui dell'inverno». Non è escluso poi che la neve, dopo i 14 centimetri caduti a dicembre, possa tornare a imbiancare la città, oltre all'Appennino. «Non si può ancora dirlo con certezza - spiega Fantini - ma potrebbe arrivare fra la serata di venerdì e la mattina di sabato, anche se si tratterebbe di pochi centimetri, in quanto poi è previsto il ritorno del sole, sia pure con un clima gelido».

PM10 SOTTO I LIMITI

Con la pioggia e il vento dei giorni scorsi e l'ulteriore maltempo in arrivo è destinato a rimanere invece sotto i limiti il valore del Pm10 nell'aria, Almeno fino a metà della prossima settimana, infatti, non dovrebbero esserci ulteriori sforamenti.

ATTENTI AI CONTATORI

Con il ritorno del gelo, ritorna anche la raccomandazione di prestare attenzione e proteggere i contatori dell'acqua, visto che la temperatura, soprattutto fuori città, scenderà di parecchi gradi sotto lo zero.

 

Gian Luca Zurlini Se il detto "Piove, governo ladro" avesse un fondamento nella realtà, allora questo inverno 2020/2021 avrebbe dovuto essere all'insegna delle inchieste giudiziarie sui membri dell'esecutivo. Già, perché con l'abbondante pioggia...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal