Sei in Gweb+

Polesine

Un sì lungo 70 anni, la bella storia di Riccarda e Giacomo

15 febbraio 2021, 05:01

Un sì lungo 70 anni, la bella storia di Riccarda e Giacomo

PAOLO PANNI

POLESINE Un «sì» lungo settant'anni, e quasi cento quelli vissuti interamente sulle rive del Grande fiume. Un San Valentino speciale quello vissuto da Giacomo Costa e Riccarda Poggi che, nella loro casa di Polesine, hanno tagliato lo straordinario traguardo dei settant'anni di matrimonio.

Classe 1924 lui e classe 1929 lei, il loro primo «sì» lo hanno pronunciato il 10 febbraio del 1951. Un anno passato alla storia della Bassa, quello infatti della celebre alluvione autunnale del Po. Loro, in occasione della storica calamità, erano marito e moglie da pochi mesi; ricordano alla perfezione, oggi come ieri, quelle giornate e sono due eccezionali memorie storiche della Bassa e di Polesine.

Da quel 1951 sono passati, appunto, settant’anni e loro, Giacomo e Riccarda sono ancora lì, uniti da un amore inseparabile e senza tempo. Un amore speciale e naturale al tempo stesso. Da Polesine non si sono mai mossi; hanno sempre vissuto e lavorato nel borgo rivierasco al quale hanno dato tanto. Giacomo Costa, 96 anni portati benissimo, ha lavorato per una vita, con ruoli di responsabilità, in una importante ditta metalmeccanica del paese.

E’ stato inoltre tra i soci fondatori della sezione Avis locale, giocando un ruolo determinante nello sviluppo della stessa. Per 32 anni ne è stato presidente; ha donato il sangue in settanta occasioni e ne è tuttora presidente onorario. Nemmeno un delicato intervento al cuore, dal quale sono passati tanti anni, lo ha scalfito. Inossidabile, una vera e propria «quercia» che sia sul lavoro che nel volontariato ha sempre dato prova della sua straordinaria levatura umana. La moglie, Riccarda Poggi, ha lavorato invece come donna di servizio e, da sempre, è accanto al marito, prendendosi costantemente cura di lui, con amore e dedizione, sostenendolo in ogni occasione.

Un «bellissimo matrimonio» sostengono loro stessi, vissuto all’insegna dell’amore più puro e naturale, contornati dall’affetto dei loro familiari.

«Conosco sia Giacomo che Riccarda fin da quando ero bambino – ha commentato il sindaco Massimo Spigaroli – come conosco da sempre la stima che si sono guadagnati in tutti questi anni da parte di chi li ha conosciuti. Persone semplici, oneste, leali, di “galantom” come si dice da noi nella Bassa, sono sempre stati a disposizione della comunità. Giacomo – ha aggiunto il sindaco – persona ingegnosa, un piccolo Archimede, uno di quelli che, per intenderci, smontando due biciclette ti costruivano una macchina. A loro auguroni da parte di tutta la nostra comunità».

Per loro, il settantesimo di nozze, è arrivato chiaramente in un periodo complesso, caratterizzato dalla pandemia in corso.

Fino ad ora, fortunatamente, il Covid non li ha nemmeno sfiorati perchè hanno applicato alla perfezione gli accorgimenti necessari. I lavori di casa, come loro stessi hanno ricordato, se li fanno da soli, e da soli sbrigano le varie faccende, uscendo solo quando è necessario.

Un esempio anche in questo, per una coppia eccezionale.

 

PAOLO PANNI POLESINE Un «sì» lungo settant’anni, e quasi cento quelli interamente vissuti sulle rive del Grande fiume. Un San Valentino speciale quello vissuto da Giacomo Costa e Riccarda Poggi che, nella loro casa di Polesine, hanno tagliato lo...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal