Sei in Gweb+

Basket

Covid troppo pericoloso, per quest'anno la Valtarese non gioca

17 febbraio 2021, 05:02

Covid troppo pericoloso, per quest'anno la Valtarese non gioca

Roberto Lurisi

«E 'stata una scelta sofferta perché dopo 53 anni di storia in cui non abbiamo mai saltato un campionato, onorando ogni torneo anche nelle condizioni più difficili, trovarsi nella necessità di dover rinunciare a tutta l'attività è stata una decisione davvero dolorosa».

Esordisce così Mirco Delnevo, presidente della Valtarese Basket, società che comprende la realtà maschile dell'As Valtarese e quella femminile della Valtarese 2000: una struttura con un bacino di utenza molto ampio che copre anche parte della vicina Liguria e che coinvolge da sempre tante ragazze e ragazzi nella passione per la pallacanestro.

Per la stagione 2020-21 il nome di Borgotaro non comparirà in nessuna manifestazione ufficiale della federazione basket, nè a livello di prima squadra nè a livello del settore giovanile.

Nel prendere questa decisione sofferta Delnevo non ha avuto dubbi, come non li hanno avuti i dirigenti ei tecnici.

Era troppo rischioso pensare di andare avanti, almeno fino a quando la pandemia non sarà debellata: «Ci siamo battuti perché ci fosse permesso di accendere un minimo di attività in palestra - spiega - non appena i vari Dpcm ce lo hanno permesso, per il rispetto e il desiderio di una socialità fondamentale nel territorio sempre rispettando le regole. Ma muovere i nostri tesserati in lungo e in largo per la regione e non solo, se si pensa che la squadra femminile della Roby Profumi poteva giocare nelle Marche, era sinceramente assurdo ».

Il presidente della Valtarese basket è assai determinato nel criticare anche la scelta voluta dalla federazione di considerare questi campionati di interesse nazionale: «Da parte mia c’è assoluto rispetto nei confronti di chi ha deciso di iniziare la stagione. Le loro sono scelte più che legittime in realtà comunque diverse da quella di Borgotaro. Non solo, ma chi sta già giocando nelle serie superiori è di fatto un professionista, sia a livello di tecnici che di giocatori. Nel nostro piccolo, invece, buona parte dei tesserati gioca a basket per divertimento e mettere a rischio la propria salute, con il Covid ancora presente, avrebbe conseguenze dal punto di vista lavorativo e famigliare. In una valle chiusa come la nostra sarebbe un attimo creare un focolaio pericolosissimo. Abbiamo avuto vittime anche molto vicine alla nostra società e ad oggi l’emergenza non è superata».

La Valtarese ha quindi fatto una scelta ben precisa, ritenendo inapplicabili alcuni obblighi di natura sanitaria per aspetti logistici, organizzativi ed economici.

Ma per il futuro Delnevo è tranquillo: «Non giocheremo partite ufficiali però continueremo a portare ragazzi e ragazze a fare un po’ di attività motoria in palestra, grazie ai nostri sponsor che non ci hanno mai abbandonato. Li aiuteranno ad affrontare un momento storico difficile perchè noi siamo prima educatori e insegnanti, piuttosto che dirigenti ed allenatori».

E per la stagione 2021-22 conferma il grande ritorno: «Ovviamente speriamo che tutto si sia risolto e noi ci saremo. Non mi interessa nemmeno in quali categorie, perché secondo le norme questa rinuncia ci obbligherà a ripartire dalle serie inferiori. Di certo il basket ufficiale a Borgotaro non finisce. Si ferma solo per un attimo ».

 

Roberto Lurisi «E 'stata una scelta sofferta perché dopo 53 anni di storia in cui non abbiamo mai saltato un campionato, onorando ogni torneo anche nelle condizioni più difficili, trovarsi nella necessità di dover rinunciare a tutta l'attività è ...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal