Sei in Gweb+

SALSO

Lampioni e black out, presto saranno sistemati

19 febbraio 2021, 05:02

Lampioni e black out, presto saranno sistemati

La nuova illuminazione pubblica con lampioni a lampadine a led continua ad originare polemiche in città in quanto, ad intervalli più o meno regolari ed a macchia di leopardo, si verificano blackout che lasciano al buio interi quartieri dando origine a situazioni di pericolo, per ovvie ragioni, soprattutto per i pedoni in particolare in quelle zone dove i marciapiedi sono più disastrati.

Un disagio che per ultimo ha riguardato la zona di via Pascoli e, nella serata di lunedì, quella di via Cavour, via Ceriati e via Marazzuola rimaste al buio per qualche ora. «Per quanto riguarda gli ultimi casi, in via Pascoli, via Gorizia e via Pola la situazione è più complessa del previsto in quanto, nonostante gli interventi, si continuano a verificare blackout in particolare in situazioni di cattive condizioni meteo – afferma il sindaco Filippo Fritelli –. La causa sarebbe addebitabile alla presenza di cavi vetusti e per questo motivo dobbiamo reperire risorse nel bilancio per cambiare la parte di cavidotto all’origine del problema. La sostituzione sarà effettuata probabilmente questa primavera. Quando si verificano disagi è sempre opportuno segnalarli al numero verde di Siram (società che ha vinto l’appalto per l’illuminazione) all'800.011193».

Ma come mai, si potrebbe quasi dire «a turno», alcune zone della città rimangono al buio? «Gli interventi di adeguamento normativo dei quadri elettrici di alimentazione hanno introdotto sistemi di protezione dai contatti indiretti che intervengono in conseguenza di anomalie di impianto anche di lieve entità non assimilabili a guasti che a volte non si riesce ad individuare immediatamente e risolvere. Inoltre alcuni impianti sono molto vecchi e ne stiamo programmando il rifacimento – fanno sapere da Siram –. La nuova tecnologia a led, a differenza della precedente, consente di raggiungere, nel rispetto del Piano regolatore illuminazione un sostanziale azzeramento dell’inquinamento luminoso ed un risparmio energetico e di conseguenza economico. Quest’ultimo ha consentito l’investimento relativo alla sostituzione dei corpi illuminanti».

Siram spiega poi le tempistiche per gli interventi. «Il contratto di appalto prevede diverse tempistiche, che variano in funzione della tipologia di intervento e della gravità, e che tutte le richieste di intervento effettuate tramite il numero verde messo a disposizione dall’azienda, o tramite l’Urp del Comune, vengano registrate e monitorate. Nel 2020, ma anche in questa prima parte del 2021, l’azienda ha rispettato i tempi di intervento previsti dal contratto».

M.L.

 

La nuova illuminazione pubblica con lampioni a lampadine a led continua ad originare polemiche in città in quanto, ad intervalli più o meno regolari ed a macchia di leopardo, si verificano blackout che lasciano al buio interi quartieri dando origine a...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal