Sei in Gweb+

Coronavirus

Vaccinazione del personale scolastico, falsa partenza per le prenotazioni

24 febbraio 2021, 05:07

Vaccinazione del personale scolastico, falsa partenza per le prenotazioni

Falsa partenza per le prenotazioni delle vaccinazioni riservate al personale scolastico. Quella di ieri doveva essere la prima giornata utile per stabilire la giornata del vaccino contro il covid, tramite il proprio medico di medicina generale. In realtà, chi lavora a vario titolo nella scuola, non ha potuto fare altro che segnalare la disponibilità a farsi vaccinare. I problemi da risolvere infatti, sarebbero ancora molteplici. Da un lato garantire il giusto numero di dosi vaccinali per una platea che, a livello regionale, interessa potenzialmente 120 mila persone tra maestri, professori, educatori, operatori e collaboratori assistiti dal servizio sanitario regionale. Dall’altro, organizzare le sedute vaccinali prevedendo gruppi distinti di dieci persone, con orari scadenzati, per evitare che le dosi vengano sprecate.

«Siamo ancora in piena fase di organizzazione – commenta Corrado Parodi, segretario provinciale della Fimmg, Federazione italiana medici di medicina generale -. La cosa più importante è avere a disposizione un numero adeguato di vaccini. Siamo inoltre in attesa di ricevere le liste dei pazienti che appartengono al personale scolastico. Al momento ci stiamo limitando ad annotare i nominativi di chi è disponibile a farsi vaccinare. Non appena ci saranno le dosi e tutti gli aspetti organizzativi verranno completati, fisseremo le vaccinazioni».

Per organizzare le sedute vaccinali infatti bisogna rispettare dei rigidi paletti. «Il vaccino AstraZeneca viene consegnato in flaconcini da dieci dosi – precisa Parodi –. Per evitare sprechi bisogna quindi prevedere delle sedute da dieci persone, con il giusto distanziamento temporale. Serve quindi una organizzazione molto accurata».

La speranza è che le vaccinazioni possano partire in tempi brevi. «Ci vorrà ancora qualche giorno per partire e organizzarsi, ma confidiamo di avere velocemente a disposizione tutti i vaccini necessari – osserva Parodi -. Il rischio infatti è quello di partire con le vaccinazioni e di doversi fermare subito dopo, così come avvenuto per l’antinfluenzale».

Le organizzazioni sindacali porteranno le istanze del mondo della scuola durante la prossima seduta del tavolo provinciale tecnico. «Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da parte dei lavoratori in merito all’impossibilità di fissare la vaccinazione – dichiara Salvatore Barbera, segretario generale Flc Cgil –. Chi ha contattato il proprio medico di base spesso non ha ricevuto indicazioni chiare su come procedere o tempi certi sulle sedute vaccinali. Le procedure comunicate al mondo scolastico sono estremamente chiare, ma al momento non vengono applicate. Nei prossimi giorni porteremo questa criticità sul tavolo provinciale».

Maria Gentilini, segretario generale Cisl scuola di Parma Piacenza, conferma la falsa partenza. «Chi ha provato a fissare la vaccinazione è stato invitato dal medico a richiamare più avanti oppure si è limitato a comunicare la propria disponibilità a vaccinarsi – spiega la sindacalista Cisl -. Il tavolo provinciale tecnico sulla situazione delle scuole in relazione alla pandemia, si riunisce ogni quindici giorni. Alla prossima seduta chiederemo che venga risolto questo grave intoppo. Il personale scolastico vive condizioni di rischio significative e ha un’età media piuttosto elevata. Vogliamo comunque essere ottimisti e sperare che la situazione si sblocchi nel giro di pochi giorni».

Salvatore Pizzo (coordinatore Gilda) invita «i responsabili dell’Ausl a meglio precisare come stanno le cose», ricordando che già lo scorso 7 dicembre era stato richiesto un incontro. «Purtroppo da allora l’unica risposta è stata il silenzio - continua Pizzo - la politica dia certezze al corpo docente non chiacchiere e caos mediatico». r.c.

 

Falsa partenza per le prenotazioni delle vaccinazioni riservate al personale scolastico. Quella di ieri doveva essere la prima giornata utile per stabilire la giornata del vaccino contro il covid, tramite il proprio medico di medicina generale. In...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal